Allergia ai pollini: come si cura

Salute

Allergia ai pollini: come si cura

Allergia ai pollini: come si cura
Allergia ai pollini: come si cura

Con l'arrivo della primavera, molte sono le persone che soffrono di allergia stagionale. Ecco alcune informazioni utili su come curarsi

L’allergia stagionale colpisce una persona su cinque e i sintomi sono sere più frequenti e spesso fastidiosi. Tale allergia viene chiamata anche febbre da fieno. 

I sintomi sono quasi simili all’influenza come il naso che cola e starnuti con la differenza che chi soffre di allergia, soffre di prurito agli occhi e lacrimazione.

Quando impazza la primavera, tanti bei fiocchi bianchi volano per la propria città, parliamo di pollini ma anche di una polvere che viene emanata dalle piante durante la fase di riproduzione.

Per chi è amante della natura ma ha la sfortuna di essere allergico in un periodo dell’anno, sa bene che tale irritazione viene causata dalle proteine che le piante rilasciano nell’aria,  provocando fastidi acuti ai seni paranasali, occhi, gola e muco al naso.

Ovviamente le allergie non si focalizzano solo sul polline o sulle polveri delle piante, ma anche da graminacee, erba appena tagliata ed altre piante.

Capita che tale sintomo migliori nel corso dell’anno, scomparendo definitivamente nel 10 o 20% dei pazienti, pochi fortunati.

Esiste una cura specifica che ci potrebbe aiutare ad uscire fuori da questo incubo primaverile? Purtroppo non esiste una cura che possa eliminare completamente questo fastidiosissimo sintomo ma esiste almeno qualche cura temporanea per tale disturbo.

Oltre che assumere antistaminici, ecco qualche consiglio utile per curarsi al naturale:

  • Se notate che fuori casa il polline impazza nell’aria più del solito, rimanete in casa per qualche giorno.
  • Non aprire finestre o porte se non strettamente necessario per tenere gli elementi d’allergia fuori.
  • Evitate di tenere in casa fiori freschi o piante.
  • Tenere pulita la casa, aspirando e spolverando con appositi panni umidi ed elettrodomestici con filtri specifici.
  • Evitate di fumare, poiché potrebbe solo peggiorare l’irritazione al naso, gola e occhi.
  • Usate un umidificatore per evitare che l’aria in casa sia troppo secca.
  • Non stendete il bucato fuori casa se non volete che poi rimanga il polline o tracce simili sui tessuti.
  • Se siete costretti ad uscire fuori casa, evitare di camminare in prossimità di un parco.
  • Indossare degli occhiali da sole per impedire che il polline possa sfiorare gli occhi.
  • Farsi spesso la doccia e cambiarsi gli abiti per rimuovere le tracce del polline dal proprio corpo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

unghie
Salute

Come ammorbidire le unghie spesse dei piedi prima di tagliarle

23 maggio 2017 di Redazione Notizie.it

Le unghie dei piedi vanno tagliate regolarmente. Si tratta di un’operazione semplice che, però, in presenza di unghie spesse, necessita di una maggiore attenzione. Ecco una breve descrizione di come ammorbidire le unghie, non incorrere in tagli dolorosi o, peggio, nelle unghie incarnite. Un’occasione per rilassarsi e prendersi cura di se stesse.

Loading...