Aloe vera pianta: cura e come coltivarla a casa

Piante e Giardino

Aloe vera pianta: cura e come coltivarla a casa

aloe vera pianta

L’aloe vera pianta appartiene alla famiglia delle piante grasse e non necessita di troppa acqua. Come coltivarla a casa?Consigli utili per farla riprodurre.

L’aloe vera, detta anche barbadensis, è una pianta molto ricercata per i benefici che le si attribuiscono. Se siete interessati più alla cura e a come coltivarla a casa, ecco come procedere far crescere una pianta di aloe vera in salute. Per far crescere un’aloe vera pianta in casa esistono due modi. Il primo e più semplice è la moltiplicazione da seme. A marzo, mese preferibile per la semina di molte piante, bisogna seminare in vasi di medie o grandi dimensioni con terriccio per piante grasse. Questo perché, per chi non lo sa, l’aloe rientra tra le piante grasse. Quando procedete con la semina, fate attenzione alla temperatura ambiente. Per far sì che la pianta germogli, la temperatura deve essere di almeno 20-21°. Se non avete a disposizione dei semi, potete sempre ricorrere al metodo della talea. In questo caso chi ha già una pianta di aloe vera può crearne delle altre.

Metodo delle talee.

Per avere una nuova aloe vera pianta da una già sviluppata, ecco come procedere. Per prima cosa non bisogna recidere dalla pianta madre una foglia a caso. Solo i germogli laterali, giovani e dotati di radici, possono essere tagliati e dare vita ad una nuova pianta. Questa operazione va fatta d’estate e più che tagliarli, questi germogli vanno separati con delicatezza dalla pianta originaria. Meno danni si creano ai germogli, più saranno alte le probabilità di riuscita della talea. Dopo aver separato i germogli dalla pianta, farli riposare al buio per qualche giorno, anche una settimana. In questo modo, eventuali danni provocati dalla separazione dall’aloe originaria si rimargineranno. Ora si può piantare il germoglio in un vasetto con terriccio composto di: 40% di sabbia di fiume, 40% torba e 20% terriccio professionale.

Aloe vera pianta: cura

Ricordate che l’aloe vera pianta, in quanto appartenete alle piante grasse, tollera bene la mancanza d’acqua, quindi non va annaffiata troppo. A differenza di altre piante, l’aloe non si sviluppa in altezza ma solo in larghezza. Infatti i nuovi germogli della pianta non crescono sulle foglie già mature, ma alla base della pianta, in basso.

Ciò significa che più il vaso sarà grande, più l’aloe vera pianta crescerà. Quando le foglie ormai vecchie della pianta tenderanno ad appassirsi e a seccarsi, non buttatele via. Utilizzatele per concimare la pianta stessa. L’ambiente ideale per la pianta dell’aloe deve avere un clima caldo e secco; importantissima è l’esposizione al sole della pianta per i nutrienti fondamentali. Inoltre, per mantenerla rigogliosa, l’aloe vera pianta va rinvasata ogni anno o ad anni alterni, in vaso più grande.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche