Altamura (Bari), la cava abbandonata dei dinosauri

Viaggi

Altamura (Bari), la cava abbandonata dei dinosauri

Impronte di dinosauri nella Cava Pontrelli ad Altamura

Altamura, un salto nella preistoria

Nel 1999, a soli quattro chilometri dal centro abitato di Altamura, sulla strada per Santeramo, in provincia di Bari, è stato trovata una grande cava abbandonata (Cava Pontrelli, di circa 15.000 metri quadrati) dove sono state scoperte nel terreno una miriade di impronte di dinosauri, circa 30.000, risalenti a 70-80 milioni di anni fa.

Esse hanno potuto conservarsi per così tanto tempo, perché all’epoca quest’area, quella delle Murge, era ricoperta d’acqua, da cui spuntavano solo le parti di terra centrali, le più alte. Essendo a contatto con l’acqua, erano estremamente fangose e le orme degli animali preistorici, che lì andavano ad abbeverarsi, hanno potuto formarsi e conservarsi perché il terreno si è trasformato in roccia calcarea.

Gli studi che si sono svolti in questo sito, hanno appurato che a lasciarle sono stati dinosauri di almeno cinque specie di piccole e medie dimensioni, sia erbivori che carnivori.

Le impronte hanno una grandezza che va da dai 5-6 fino ai 40-45 centimetri, quindi probabilmente sono passate bestie altre fino a 10 metri. Se n’è intuita anche l’andatura, se vivessero più o meno in branco, come si occupavano della prole, spesso anche le pieghe della loro pelle ed altre interessanti curiosità. Purtroppo questo sito, che documenta il passaggio dei dinosauri sul nostro territorio nella preistoria, è attualmente abbandonato e semisconosciuto, anche perché è chiuso al pubblico.

[Gallery]

1 / 7
1 / 7
Impronte di dinosauri nella Cava Pontrelli ad Altamura
Il sito
"Distesa" di impronte alla cava
Impronta di dinosauro alla cava
Altra impronta
Altra impronta ancora
La mano di uno studioso che osserva un'orma

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...