Altro che dimissioni, Bossi resta Senatore COMMENTA  

Altro che dimissioni, Bossi resta Senatore COMMENTA  

20120406-100020.jpg

É la tesi difensiva più gettonata in casi come quello dello scandalo che ha colpito la Lega: il complotto, la giustizia ad orologeria. Ci ha messo poco Umberto Bossi a tirare in ballo il complotto, colpire la sua famiglia per colpire lui.

Lo ha fatto nella tarda serata di ieri, a mente fredda e, forse, dopo una sonora sculacciata ai figli. La tesi di Bossi è la seguente: siamo gli unici all’opposizione e gli unici che lottiamo contro il “governo delle banche” e le elezioni sono alle porte.

Lo scandalo salta fuori, secondo Bossi, con sospetto tempismo. Bossi poi, nega di aver scelto lui Belsito come tesorerie del partito. Parole che sembrerebbero essere smentite dalle intercettazioni telefoniche.

In una di queste si sente Nadia Dagrada, segretaria di Bossi, dire: “Con uno scandalo del genere, non è che ci sono i salvatori della patria Maroni e Castelli…la Lega affonda!”.

L'articolo prosegue subito dopo

“Se lui (Belsito, ndr) passa per uno che ha rubato e il capo l’ha comunque scelto, quindi il capo finisce nella m. con lui, la Lega finisce nella merda”. Le stesse dimissioni di Bossi sembrano di facciata. Il senatur resta nel carroccio, gli è stata “cucita addosso” una carica da presidente. Difficile che una figura carismatica come lui cessi improvvisamente di avere peso nelle decisioni, nelle strategie del partito. Più che dimettersi dalla carica di segretario della Lega, Bossi avrebbe dovuto dimettersi dalla carica Senatore. Certo, la carica di senatore concede benefit che l’essere semplicemente capo di un partito non dà. Dunque, ennesima farsa all’Italiana (altro che Padania). Lo stesso Renzo resta saldamente avvinghiato alla sua poltrona. La base piange, Bossi piange, tutti piangono ma, dalle mie parti si dice “chi piange frega chi ride”.
Vincenzo Borriello

Leggi anche

1 Commento su Altro che dimissioni, Bossi resta Senatore

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*