Altro commerciante si suicida per i troppi debiti

Bologna

Altro commerciante si suicida per i troppi debiti

Bologna colpita dall’ennesimo lutto per commerciante
suicida.

Cordoglio e sgomento per il commerciante Piero Marchi,
suicidatosi per le difficoltà economiche in cui versava il negozio di ricambi
per elettrodomestici in Via Duse.

L’uomo, di soli 48 anni e molto noto nella bellissima
stradina che ospita il Teatro Duse, si e’ impiccato nel retrobottega per
l’insostenibilità dei debiti contratti con le banche ed Equitalia, nonostante
alcune rateizzazioni già perfezionate. Le ultime stime parlano di debiti intorno
ai 100.000 euro.

Piero si confidava con gli altri esercenti della via, e
l’argomento era sempre lo stesso per tutti : la difficoltà a tirare avanti.

Siamo tutti con Piero, e, riprendendo una strofa di De
Andre’, “per morire di Maggio ci vuole tanto troppo coraggio”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...