Amazon, vendite in aumento e nuovo record in borsa COMMENTA  

Amazon, vendite in aumento e nuovo record in borsa COMMENTA  

La trimestrale di Amazon sorprende il mondo della borsa, registrando un forte rialzo (fino a +20%) del valore azionario.

Wall Street e la sua schiera di analisti sono rimasti a bocca spalancata, perché, fino a un anno fa, il colosso dell’e-commerce presentava perdite molto significative, oltre i cento milioni di dollari.


Ora, invece, i conti, per l’azienda di Seattle guidata dall’amministratore delegato Jeff Bezos, iniziano a tornare.

La spiegazione è molto semplice: Amazon ha portato avanti, negli ultimi anni (a partire almeno dal 2011), investimenti stratosferici, specie nel settore dei servizi, potenziando le sue reti di vendita e, soprattutto, distribuzione. Assestatasi su una nuova e ben più efficiente presenza sul mercato (ovvero non solo basata sulla nomea aziendale), Amazon ha potuto portare avanti campagne promozionali quali Amazon Prime e Amazon Prime Day, solo per citare quelle più recenti, grazie alle quali le vendite si sono incrementate di un quinto.


I numeri del trimestre sono eccezionali: vendite in rialzo per un totale di quasi 25 miliardi di dollari e utili per 92 milioni di dollari.

La gallina dalle uova d’oro, agli occhi dei mercati, che hanno infatti finito per premiare l’azienda con una quotazione azionaria di ben 560 dollari, nuovo record che straccia il precedente di ‘soli’ 493 dollari.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*