American Horror Story: frasi stagione per stagione

American Horror Story: frasi stagione per stagione

Serie TV

American Horror Story: frasi stagione per stagione

American Horror Story
American Horror Story

American Horror Story: ecco le frasi più significative pronunciate dai protagonisti della famosissima serie americana, stagione per stagione.

American Horror Story, serie tv americana di grande successo, è giunta quest’anno alla sua sesta stagione. Una serie ogni volta a sé stante, con vicende sempre diverse. La prima stagione raccontava la storia di una famiglia che, trasferitasi a Los Angeles, si ritrovava in una casa infestata.

La seconda era incentrata sulla leggenda di un killer il cui spirito tormentava i pazienti di un manicomio cattolico. Nella terza serie alcune streghe cercano di sopravvivere nell’era moderna mentre nella quarta, collocata nella Florida degli anni’50, uno degli ultimi freak show deve vedersela con killer e psicopatici.

La quinta stagione ha di nuovo luogo a Los Angeles ed è incentrata su problemi di dipendenza verso determinate abitudini. Infine, la sesta stagione tratta di fatti realmente accaduti mescolati ad avvenimenti di pura fantasia. Abbiamo voluto prendere in considerazione alcune delle frasi più significative delle sei stagioni di American Horror Story, partendo dalla prima per finire con l’ultima, avvincente stagione.

Stagione 1

“Uccido le persone che mi piacciono.

Qualcuno mi implora di non ucciderlo, ma io non provo dispiacere. Non provo niente… Viviamo in un mondo schifoso, questo mondo è schifoso e debole. E, sinceramente, mi sento come se li stessi aiutando, sottraendoli alla merda, al piscio e dal vomito che riempie le strade”. (Tate)

“Non è stanca di pulire lo sporco degli altri?” (Vivien)

“Lo spirito è forte, la carne è debole” (Moira)

Stagione 2

“Io trovo che l’attesa sia ancora più erotica dell’atto stesso.” (da episodio: L’esorcismo)

Monsignor Howard crede che la cura per una mente malata risieda nelle tre “P”: “produttività”, “preghiera” e “purificazione”. (da episodio: Benvenuti a Briarcriff)

Stagione 3

“È un clichè, ma come tutti i clichè, è la verità. La tua vita può cambiare nel corso di una notte. O in un momento” (Zoe Benson)

“Almeno nella morte non puoi deludere le persone che ami” (Fiona Goode)

“Nessuno di noi è innocente. Nessuno” (Fiona Goode)

Stagione 4

“La vita è fatta per essere vissuta” (Elsa Mars)

“Le Star non pagano mai” (Elsa Mars)

“Nemmeno ci conoscono.

Se ci conoscessero, si accorgerebbero che siamo esattamente come loro. Né migliori, né peggiori, semplicemente, persone come le altre”. (Jimmy Darling)

Stagione 5

“I casini sono sempre perdonati…la prima volta” (Elisabeth/The Countess)

“Le persone non dovrebbero vivere negli hotel” (Elisabeth/The Countess)

“Sono qui solo perché ho bisogno di vederti ogni giorno” (Iris)

“Imparerai che non è il nostro prezioso virus che ti forma. Non è chi uccidi o chi ti scopi. Sono le delusioni d’amore” (Elisabeth/The Countess)

Stagione 6

“Gli esseri umani reagiscono alla paura in due semplici modi: attacco o fuga”. (Shelby)

“Sembrava fatto apposta. Come se l’universo avesse voluto che fossimo lì, in quel momento” (Matt)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche