Amici di letto, le regole per non avere guai COMMENTA  

Amici di letto, le regole per non avere guai COMMENTA  

Amici-di-letto-gall1

Si definisce con il termine “amici di letto” una relazione a metà strada tra un’affettuosa amicizia ed una relazione amorosa, che prevede rapporti sessuali anche abbastanza frequenti e regolari tra due persone. Il fenomeno è in rapida crescita sia nel mondo, che nel nostro Paese (che recepisce piuttosto tardi le mode e le tendenze che nascono altrove), tanto che una sessuologa canadese ha pensato bene di stilare un elenco di regole per far sì che una relazione del genere possa nascere e andare avanti senza alcuna complicazione. Le regole sono state pubblicate sul sito “Brasil Post” e noi le abbiamo raccolte per voi.

Leggi anche: Terremoto Taiwan, scossa di magnitudo 6.4. “Almeno 14 morti. Non c’è pericolo tsunami”


1)    Questo tipo di amicizia è limitato nel tempo. Una volta stabilito e accettato tale principio, non dovrebbero nascere complicazioni da entrambe le parti;

2)    La frequenza degli incontri deve essere compresa tra una volta alla settimana e una volta al mese, i giorni festivi e i week end rappresentano un discorso a parte;

3)    Non aspettarsi inviti a cena o regali per compleanno o Natale, che sono invece riservati alle relazioni ufficiali;

4)    Optate per rapporti sessuali sempre rigorosamente protetti;

5)    Meglio evitare che l’amico/a di letto sia un collega, le riunioni di lavoro rischiano di diventare parecchio imbarazzanti;

6)    Gli sms a contenuto sessuale vanno inviati soltanto durante le ore notturne, le conversazioni lunghe e gli sms diurni sono appannaggio degli amici “normali”;

7)    Se l’altro non accetta, è vietato mettere in mostra foto osè, soprattutto in Rete;

8)    Le telefonate sono bene accette, ma ricordate che l’amico/a di letto potrebbe decidere di non rispondere, visto che comunque ognuno ha una propria vita (e questo fa parte del gioco);

9)    A letto bisogna comportarsi con semplicità, cercando di restare se stessi sempre e comunque;

10) Gli amici di letto sono le persone ideali per provare qualcosa di nuovo, visto che con loro non vi sono regole di galateo ed impegni. Insomma, tutto è all’insegna del puro divertimento!

11) Regola fondamentale: mai innamorarsi di un amico/a di letto;

12) Dormire insieme è cosa gradita, ma non sentitevi in dovere di farlo, è sempre preferibile (se è possibile) tornare a dormire a casa propria;

13) Non programmare nulla che superi i tre giorni, la regola delle 72 ore è fondamentale in un rapporto di questo tipo;

14) E’ fondamentale essere sempre onesti, dall’inizio alla fine dell’amicizia, basta parlare con chiarezza, anche quando si rischia di ferire l’altro;

15) Niente drammi, cercate sempre una soluzione ai problemi che si presentano, cercando di rispettare le regole che vi siete prefissi;

16) Mettete sempre il divertimento al primo posto, cercando però di non perdere del tutto la lucidità;

17) Niente presentazioni ad amici e parenti: è questa una regola fondamentale che permette di distinguere una relazione di questo tipo da una ufficiale;

18) Evitare le telefonate di buongiorno e quelle di buona notte.

Leggi anche: Etna, allarme della Coldiretti: ‘Ingenti i danni della cenere vulcanica sulla raccolta di arance’


 

Leggi anche

funerale-don-antonio
Cronaca

Morte Don Antonio: si alzano le mattonelle della Sonrisa

Strano fenomeno dopo la morte di Don Antonio Polese, noto a tutti per la sua trasmissione 'il Boss delle Cerimonie' e per la celebre villa da lui realizzata nella quale il programma televisivo veniva ambientato. Secondo quanto raccontato dal caposala La Sonrisa, Davide Gaetano, dopo la morte del boss nella villa sarebbe accaduto qualcosa di molto strano. In un intervista al giornale locale Il corrierino, Gaetano ha spiegato che, come gli è stato raccontato, dopo la morte di Don Antonio le mattonelle della sala della sua casa nel quale era stata allestita la camera ardente, quelle che portavano dalla bara Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*