Amityville Horror: in vendita la casa dei fantasmi

Viaggi

Amityville Horror: in vendita la casa dei fantasmi

Si, QUELLA casa dell'orrore.

Amityville. Se siete anche solo lontanamente appassionati di horror, il nome vi avrà fatto rizzare le orecchie. Pochi luoghi hanno avuto un’importanza simile nella storia del genere, e la casa situata nel piccolo villaggio ha ormai una fama leggendaria. Con 18 film e una sterminata serie di articoli alle spalle, il luogo fu teatro di un massacro e di quello che alcuni descrivono come il fenomeno soprannaturale più famoso d’America. Che le storie siano vere o no (e molti dubbi sono stati sollevati sull’autore del resoconto), resta un luogo teatro di una violenza terrificante. E ora è in vendita.

amityville

Si, quella che è diventata la casa dell’orrore per definizione è in vendita. Il luogo dove Ronald DeFeo ha brutalmente sterminato i membri della sua famiglia e da dove i Lutz sono scappati di corsa, terrificati – così raccontano – da inspiegabili eventi soprannaturali, è al momento sul mercato in cerca del miglior acquirente.

Finora, sono stati pochi quelli che sono riusciti a resistere per un lungo periodo di tempo in quella casa, a cui si sono ispirati una serie infinita di lavori horror americani (tra cui il famosissimo American Horror Story).

amityville

A dire la verità, ci sono anche motivi molto meno spiritici e molto più pratici per cui pochissimi sono riusciti a resistere in quella casa: attrae curiosi e cacciatori di fantasmi come le mosche al miele. Già dev’essere difficile avere una vita serena e rilassata in un luogo che è diventato il simbolo dell’horror in America. Se poi si aggiungono orde di visitatori invadenti con telecamere, ecco spiegato il bassissimo prezzo di 850.000 dollari in un’area come New York. Non sempre essere famosi aiuta con gli affari.

1 / 4
1 / 4
Una foto dei vecchi graffiti all'interno della casa.
Non ha esattamente un aspetto allegro, con quegli alberi spogli di fronte.
Una foto della coppia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche