Ammissione di Assad sulla detenzione di armi chimiche a gas COMMENTA  

Ammissione di Assad sulla detenzione di armi chimiche a gas COMMENTA  

Un video di un militante ribelle in Siria ha confessato l’uso di armi chimiche per seguire il mantra di Osama Bin Laden nell’uccisione di donne e bambini.


La clip mostra Nadeem Baloosh, un membro di un gruppo ribell chiamato Riyadh Al Abdeen, che è attivo nell’area di Siria nel Latakia. Baloosh parla di “armi chimiche che producono gas letali e mortali che possiedo” e “Noi abbiamo deciso di usarli danneggiando le donne e nei loro bambini”.

“Noi uccideremo le donne e i loro bambini come ha fatto lo sceicco Osama Bin Laden, finché loro non smetteranno di uccidere le nostre donne e i nostri bambini”.

Baloosh si è rivolto anche all’armata siriana in base all’area dove i ribelli sono situati, dichiarando “Noi pensiamo che queste armi siano molto potenti e effettive per respingerli, e tutto è permesso”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*