Amore oltre la morte: coppia si tiene per mano da più di settecento anni

Attualità

Amore oltre la morte: coppia si tiene per mano da più di settecento anni

coppia-mano-700-anni1-638x425

Gli archeologi della University of Leicester (Gran Bretagna) hanno rinvenuto i resti di una coppia che, da almeno sette secoli, è seppellita tenendosi per mano. L’uomo e la donna si trovano in quella che viene denominata “la cappella perduta” (Cappella di Saint Morrell). I lavori, che sono durati quattro anni coinvolgendo anche alcuni volontari del luogo, hanno riportato alla luce la presenza di un cimitero. Gli undici scheletri ritrovati dagli studiosi sono risalenti al XIV secolo. In base alle indagini effettuate nella zona, i ricercatori sono giunti alla conclusione che la cappella perduta era per lo più utilizzata per sepolture speciali, ad esempio di persone non bene accette dalla comunità come i criminali.

Altra ipotesi verosimile è che, in questa cappella, venissero sepolte persone malate, i cui corpi andavano tenuti lontani per motivi di igiene. Forse la coppia di amanti trovata mano nella mano era arrivata in questo luogo per trascorrere gli ultimi giorni insieme, ma questo non è dato saperlo.

Gli scavi hanno portato all’identificazione del pavimento e delle pareti della cappella, e tutto lascia presagire che, per molti secoli, questo sia stato un luogo molto particolare.

1 / 2
1 / 2
coppia-mano-700-anni1-638x425
scavi-hallaton

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche