Anche Giorgio Faletti tra i lettori della maratona fenogliana ad Alba

Attualità

Anche Giorgio Faletti tra i lettori della maratona fenogliana ad Alba

I primi nomi di lettori illustri ad avere aderito con entusiasmo a questa edizione segnaliamo il Presidente della Fondazione del Teatro Stabile di Torino Evelina Christillin, lo scrittore e curatore Gianluigi Ricuperati, il cantautore Gianmaria Testa, i giornalisti Gabriele Ferrarise Rocco Moliterni de La Stampa, Silvia Bombino di Vanity Fair, Stas’ Gawronski, lo scrittore e dj Massimo Cotto, Ernesto Francoe Mauro Bersani della casa editrice Einaudi, gli attori Fabrizio Pagella e Chiara Buratti, i cantanti Emiliano Audisio e Luca Morino, gli artisti Valerio Berruti e Paolo Galetto.
Tra i protagonisti della maratona c’è anche Domenico Quirico, l’inviato di guerra de La Stampa recentemente liberato dopo 5 mesi di prigionia in Siria. Ultima piacevole conferma quella dello scrittore, attore e cantante Giorgio Faletti. Apre e chiude la lettura, come le passate edizioni, la figlia dello scrittore, la Signora Margherita Fenoglio.

MARATONA FENOGLIANA
quarta edizione, lettura integrale di “Primavera di Bellezza”
venerdì 20 settembre 2013 dalle ore 18.00, Teatro Sociale “G.

Busca” Alba (CN)

L’Ente Fiera del Tartufo in collaborazione con il Comune di Alba organizza per il quarto anno consecutivo, nell’ambito del calendario della 83^ edizione della Fiera Internazionale del Tartufo, un focus sullo scrittore Beppe Fenoglio attraverso una MARATONA FENOGLIANA, lettura NON STOP e INTEGRALE di Primavera di Bellezza. L’iniziativa prevede il concorso di una catena di lettori professionisti e dilettanti tra cui attori, personalità pubbliche, scrittori, autori di libri e semplici cittadini. La maratona di lettura del 2013 celebra il cinquantenario della morte dello scrittore ed intende continuare a tenere vivo il ricordo di uno scrittore che è stato fondamentale non soltanto per Alba, ma per la letteratura italiana. Una serata in teatro che diventa un salotto condiviso, un focolare allargato in cui la lettura ad alta voce tiene alta l’attenzione sul valore civile e sulla condivisione.

PRIMAVERA DI BELLEZZA: Il protagonista è Johnny, allievo ufficiale “alto e asciutto, anzi magro, negli occhi il suo punto di forza e di bellezza”.

È un intellettuale, simile allo scrittore, che osserva la realtà con distacco ed ironia, consapevole del suo isolamento. Le riflessioni in lingua inglese, frequenti in Primavera di bellezza, sottolineano la diversità di chi partecipa all’esperienza mostruosa della guerra senza lasciarsi coinvolgere: per Johnny l’esercito è un “sogno morboso”, mentre solo la natura è reale. I capitoli del romanzo seguono le vicende del protagonista attraverso tre momenti fondamentali: l’esperienza assurda ed umiliante della vita militare; lo sbandamento dell’8 settembre 1943, vissuto drammaticamente con i compagni in una caserma romana, ed il ritorno di Johnny nelle Langhe. Nel giovane prevalgono la vergogna e la delusione per l’agonia del Paese; ma il ritorno a casa fa emergere nella sua coscienza sentimenti contrastanti: la nostalgia per l’intimità degli affetti, e l’esigenza profonda di operare una scelta civile. Johnny decide di arruolarsi in una banda partigiana, per reagire, nella sua terra oltraggiata, all’offesa del nemico, e per riconquistare una dignità morale.

Il romanzo si chiude con la morte solitaria del protagonista, vittima di un’imboscata tedesca.

Tra i personaggi noti che hanno aderito alle passate edizioni della Maratona citiamo: le attrici Lella Costa, Gisella Bein, Chiara Buratti eLucilla Giagnoni, i cantanti Giorgio Conte, Gianmaria Testa, Luca Morino dei Mau Mau, Paolo Archetti degli Yo Yo Mundi, Omar Pedrini, Cristiano Godano voce storica dei Marlene Kuntz, il fondatore di Slow Food Carlin Petrini, l’artista Valerio Berruti, il fotografo Guido Harari, gli attori Beppe Rosso, Luca Occelli, il regista teatrale Fabrizio Pagella, lo studioso Luciano Celi, gli scrittoriFabio Geda, Chiara Zocchi e Amara Lakhous, i giornalisti Gad Lerner, Michele Serra, Gigi Garanzini, Daniele Bellasio e MariaBianucci, l’architetto Alberto Rolla, il direttore del Museo del Cinema di Torino Alberto Barbera, il prof. Walter Barberisdell’Einaudi, tra i primi ad aver aderito con entusiasmo all’iniziativa, i giornalisti Daria Bignardi, Luca Sofri, Michele Serra, Stas’ Gawronski, Giovanni Soldini, Benedetta Marietti, Gigi Garanzini, Gianmario Ricciardi, Piero Bianucci, Mauro Bersani della casa editrice Einaudi, l’illusionista Marco Berry, gli studiosi fenogliani Luca Bufano e Valter Boggione e molti altri.

I primi nomi di lettori illustri ad avere aderito con entusiasmo a questa edizione segnaliamo il Presidente della Fondazione del Teatro Stabile di Torino Evelina Christillin, lo scrittore e curatore Gianluigi Ricuperati, il cantautore Gianmaria Testa, i giornalisti Gabriele Ferrarise Rocco Moliterni de La Stampa, Silvia Bombino di Vanity Fair, Stas’ Gawronski, lo scrittore e dj Massimo Cotto, Ernesto Francoe Mauro Bersani della casa editrice Einaudi, gli attori Fabrizio Pagella e Chiara Buratti, i cantanti Emiliano Audisio e Luca Morino, gli artisti Valerio Berruti e Paolo Galetto.
Tra i protagonisti della maratona c’è anche Domenico Quirico, l’inviato di guerra de La Stampa recentemente liberato dopo 5 mesi di prigionia in Siria.

Ultima piacevole conferma quella dello scrittore, attore e cantante Giorgio Faletti. Apre e chiude la lettura, come le passate edizioni, la figlia dello scrittore, la Signora Margherita Fenoglio.

In apertura di serata, la linea di Enzo Mastrangelo, le parole di Fabrizio Pagella (regista e attore) e le note di Piero Ponzo (musicista) insceneranno una performance utilizzando la macchina da scrivere di Fenoglio (per gentile concessione di Margherita Fenoglio). L’opera realizzata sarà messa all’asta il giorno successivo dalle ore 21:00 nella serata “The Time Identity for Gallizio” in Piazza Risorgimento.
Durante la MARATONA saranno individuate un paio di “tappe-salotto” durante le quali Giovanna Zucconi, sul palco del Teatro Sociale, intervisterà alcuni degli ospiti illustri sul loro rapporto con le Langhe, la letteratura e con Fenoglio in particolare. Nel corso della serata l’artista braidese Luca Cassine regalerà alla città la sua opera Cinquantesimo creata ispirandosi alla letteratura e all’immagine più celebre dello scrittore partigiano.

Per i giorni seguenti e per tutto il mese di ottobre l’opera sarà visibile presso la Galleria Il Busto Mistero (via Pertinace 22 Alba) per poi diventare parte della collezione permanente di “Casa Fenoglio” sita al primo piano del Centro Studi Beppe Fenoglio di Piazza Rossetti.

Sponsor dell’iniziativa Gufram, che allestirà il palco.

Tutti coloro che sono interessati a prenotarsi come lettori sono invitati a scrivere entro il 15 settembre una mail a: organizzazione@fieradeltartufo.org mettendo nell’oggetto “LEGGO FENOGLIO” e indicando nel corpo della mail NOME, COGNOME, NUMERO DI TELEFONO e una breve motivazione alla propria “candidatura”. Non tutti potranno essere presi in considerazione, ma l’organizzazione della manifestazione tiene particolarmente all’idea che accanto ai personaggi più noti e conosciuti possano trovare spazio le persone “normali”, quelle che, nella loro intimità, per un motivo o per l’altro, sono profondamente legate al mondo dello scrittore albese.

EVENTI COLLATERALI:
Venerdì 20 settembre: Alba
Anteprima della Maratona di lettura
Breve passeggiata nel centro storico di Alba alla scoperta dei luoghi della vita di Beppe Fenoglio per finire con la partecipazione alla Maratona di lettura.
Ritrovo: ore 17,00 – Alba (c/o Piazza Duomo)
Quota di partecipazione: gratuita
TERRE ALTE ESCURSIONI – info: 333 466.33.88 – www.terrealte.cn.it

INFORMAZIONI:
www.fieradeltartufo.org
Telefono 0173 361051
Fax: 0173 223022
info@fieradeltartufo.org

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche