Anche Google a caccia del mostro di Loch Ness con Street View

Style

Anche Google a caccia del mostro di Loch Ness con Street View

Google ha aderito alla ricerca del mostro di Loch Ness, prendendo le sue telecamere di Street View e portandole attraverso il famoso lago scozzese.

Ha inviato squadre a scattare foto sia sopra che sotto la linea di galleggiamento per aiutare i cacciatori di Nessie ad esplorare la zona.

Google ha detto che lo sviluppo del progetto è stato indetto per celebrare l’anniversario della pubblicazione della “Fotografia del Chirurgo” – un’immagine del 1934, una bufala con la pretesa di dimostrare l’esistenza del mostro nelle acque nebbiose del lago.

Un post sul blog ufficiale di Google ha dichiarato: “Salpare attraverso il lago d’acqua dolce e ammirare la sua bellezza ammaliante, fatta ancora più oscura dalle particelle torbide che si trovano nelle sue acque.

“Lasciate che il Lago sblocchi lo spirito della vostra immaginazione, dove l’acqua si increspata e porta in vita la leggenda di Nessie.”

Ci sono voluti a Google circa una settimana per scattare le fotografie, con un subacqueo incaricato di usare la macchina fotografica Street View Trekker sotto la linea di galleggiamento, prima di collegarla a una barca per gli scatti in superficie.

Loch Ness è il più grande lago scozzese per volume d’acqua, contenente più acqua fresca di tutti i laghi di Inghilterra e Galles messi insieme.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...