Ancora più di 2000 tonnellate di rifiuti a Palermo: torna l’emergenza

Palermo

Ancora più di 2000 tonnellate di rifiuti a Palermo: torna l’emergenza

Ancora roghi dei rifiuti nella scorsa notte palermitane: rimangono più di 2000 tonnellate di immondizia, accumulata durante i quattro giorni di sciopero del personale Amia, la ditta che si occupa della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti. Mercoledì scorso è ripartita la raccolta, che purtroppo procede a rilento e ancora non è riuscita a rimuovere i cumuli di pattume sparsi in tutta la città: gli abitanti, esasperati e al limite, procedono con i roghi e gli incendi ai mucchi di rifiuti; solo nella scorsa notte sono stati 30 circa gli interventi dei vigili del fuoco.

La Procura della Repubblica ha deciso di aprire una inchiesta, per ora a carico di ignoti; le accuse? Violenza privata, interruzione di pubblico servizio e frode in pubbliche forniture (entrambi ipotizzati in rapporto ai picchettaggi che non hanno permesso l’uscita degli autocompattatori Amia), e ora anche per danno alla salute pubblica.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*