Andrea Damante spezza il cuore delle corteggiatrici con una rivelazione shock

Gossip e TV

Andrea Damante spezza il cuore delle corteggiatrici con una rivelazione shock

Il tronista Andrea Damante ha fatto delle confessioni intime che potrebbero cambiare il parere delle sue corteggiatrici nei suoi confronti

Andrea Damante, attuale tronista di uomini e donne, ha quattro belle giovani che lo corteggiano e aspettano una sua risposta. Il ragazzo ha ancora un mese di tempo per prendere una decisione e con il passare delle esterne la scelta si fa sempre più complicata. Andrea ha però messo in chiaro una cosa, non ha intenzione di andare a convivere con la ragazza che sceglierà.

Il motivo? Riguarda il suo passato con la tronista Giorgia Lucini: “Quella con Giorgia è stata la mia prima convivenza, e prima di iniziarla non ne ero spaventato. Adesso invece ho qualche dubbio.A “Uomini & Donne” potrei anche incontrare una ragazza che non vive nella mia città e, se succedesse, non credo che le chiederei di trasferirsi da me o che prenderei in considerazione l’idea di lasciare casa mia.

Mi piacerebbe poter vivere anche una storia a distanza, perché no? Sono sicuro che mi metterebbe nella condizione di desiderare il più possibile di vedere la mia donna. Non sono abituato a catalogare le donne in base a caratteristiche che mi piacciono o che escludo a priori. So che la mia donna deve viaggiare alla mia stessa velocità, e mi allontano se sento pressione nei miei confronti. Non sopporto chi è troppo gelosa. E la mancanza di contenuti mi fa proprio scappare”. Come la prenderanno le sue corteggiatrici? Nel frattempo Giorgia dopo la rottura con Andrea aveva avuto un flirt con il suo ex Manfredi, sua scelta a UeD, ma adesso ha una nuova fiamma: il cestista Federico Loschi. La ragazza non ha risposto alle frecciatine di Andrea ma su Instagram sembra aver fatto un’allusione precisa a lui, pubblicando questo commento “Preferisco avere rose sul mio tavolo, piuttosto che diamanti…” starà forse giocando col cognome del ragazzo?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche