Android vs Oracle: vince Google !!! COMMENTA  

Android vs Oracle: vince Google !!! COMMENTA  

Google vs Oracle
Google vs Oracle | © Google Immagini

Si è finalmente conclusa la fase principale della contesa che ha visto contrapposte Oracle e Google sulla presunte infrazioni di quest’ultima in merito al copyright e ai brevetti Java.


Tra le molte domande ancora senza risposta resta una certezza, grazie al pronunciamento della giuria: Google quei brevetti non li ha violàti.

Il pronunciamento della giuria arriva dopo la sentenza che dava ragione ad Oracle, decisione secondo la quale Google avrebbe effettivamente “copiato” nove righe del codice delle API Java usate nella virtual machine Dalvik su Android.


I giuràti sono stati però convinti dall’avvocato della difesa, Robert Van Nest, che scendendo nei dettagli del codice Java e ripresentando uno spezzone della testimonianza di Andy Rubin che discolpa BigG.


La giuria ha dunque stabilito che i due brevetti Java ancora in corsa nel caso non sono stati violàti dagli ingegneri di Google, anche se la precedente decisione ha individuato 9 righe di codice copiate – “inconsciamente” o meno – da Mountain View.

L'articolo prosegue subito dopo


Però Oracle continua a difendere la consistenza delle sue “prove schiaccianti” sulle responsabilità di Google, mentre Mountain View parla di un verdetto che sancisce una vittoria “non solo per Google ma per l’intero ecosistema di Android”.

Con la sconfitta dell’accusa adesso a Oracle vieneinibito l’accesso alla terza fase del processo, cioè il calcolo dei presunti danni monetari generati dalla violazione di Google.

Resta però da chiarire la sussistenza dell’uso legale nel caso delle già citate 8 righe di codice Android, identiche a quelle delle Api codice Java.

Anche in questa vicenda, ad ogni modo, gli eventuali danni economici saranno quisquilie, bagatelle, rispetto ai fantastilioni di dollari inizialmente richiesti da Oracle.

Infine, dobbiamo ricordarci che questa vittoria rappresenta anche un po’ un piccolo trionfo della filosofia open source del codice sorgente Android contro la mentalità commerciale e close source dell’azienda americana Oracle.

Leggi anche

Tecnologia

Firma digitale: quante se ne possono avere

Nel nostro sistema giurisprudenziale, la firma digitale viene definita per la prima volta nel DPR 10 novembre 1997 n. 513 che disciplina la” formazione , l’archiviazione e la trasmissione di documenti con strumenti informatici e telematici”. Leggi tutto

About Luciano Magaldi 31 Articoli
Blogger, articolista e Ingegnere Php.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*