Anemia mediterranea: sintomi e valori

Salute

Anemia mediterranea: sintomi e valori

I sintomi dell’anemia mediterranea cominciano ad essere notati nel bambino già nei primi due anni di età, uno di questi è il lento sviluppo del bambino.

L’ anemia mediterranea è una patologia conosciuta anche come anemia eritoblastica o come beta talassemia. Dal nome si può facilmente intuire che colpisce, in modo particolare, le persone che vivono nell’area del Mediterraneo. Ma in realtà si riscontra molte volte anche nella Cina meridionale, nella Penisola Araba, nel Sud Est asiatico o in Iran. L’anemia mediterranea è una malattia non sempre grave e con cui si può certamente convivere. Per questi motivi, però, non va sottovalutata in quanto può avere effetti drastici e addirittura mortali sul paziente se non trattata in modo adeguato. Le cause di questa patologia sono solo genetiche. Infatti non ci sono virus a cui attribuire la colpa. Di conseguenza non si rischia di essere infettati nel caso in cui si entri a contatto con persone che ne sono affette.

La causa è da ricercare nella mutazione di un gene, l’HBB.

Questo è disposto alla sintesi della beta-globina, una proteina facente parte delle proteine adulte di emoglobina. I sintomi di questa patologia cominciano ad essere notati nel bambino già nei primi due anni di età. Uno dei primi sintomi percepibili è il lento sviluppo del bambino. Inoltre generalmente questo è accompagnato da un ingrossamento delle ossa del cranio, in particolar modo degli zigomi. Le ossa della persona colpita da questa malattia possono subire lievi o gravi deformazioni. Questo, a causa dall’ingrandimento del midollo osseo nel tentativo di generare un maggior numero di globuli rossi.

Un sintomo riconoscibile immediatamente è l’ittero, a causa del quale la pelle e gli occhi prendono un colorito giallastro. Generalmente i genitori che osservano questi mutamenti nel proprio figlio provvedono a chiedere un consulto al proprio dottore. La visita medica metterà in evidenza un ingrossamento degli organi. Tra questi fegato, cuore e milza, la quale si sottopone ad un alto carico di lavoro.

I test da laboratorio indicheranno che il valore dell’emoglobina hbf è in aumento. È necessario sapere che, se non curata adeguatamente, alcune forma di questa patologia possono avere effetti mortali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche