Anjou Villages Brissac A.O.C. La Grande Chevalerie 2011, Chateau la Variere COMMENTA  

Anjou Villages Brissac A.O.C. La Grande Chevalerie 2011, Chateau la Variere COMMENTA  

A Chateau la Varière si produce vino dal lontano quindicesimo secolo, situato vicino al villaggio di Brissac-Quince, nell’Anjou, il castello era un maniero nel Medioevo; le due vecchie cantine, la più antica del quindicesimo secolo, sono di notevole bellezza per la loro architettura e meritano di sicuro di essere visitate. Il vigneto si estende per circa centodieci ettari, per la maggior parte all’interno dell’appellazione di origine controllata Anjou, con una produzione molto variegata e completa: ricordiamo l’interessante bianco secco Chateau la Variere Blanc, i dolci Coteaux de l’Aubance La Division Château la Varière , Coteaux du Layon Le Savetier Château la Varière , Bonnezeaux Les Melleresses Château la Varière ed il Quarts de Chaume Les Guerches Château la Varière. Ci sono poi due versioni di rosato e cinque rossi di livello: Anjou Rouge Château la Varière , Anjou Villages Brissac Château la Varière , Anjou Villages Brissac Vieilles Vignes Château la Varière , Anjou Villages Brissac La Chevalerie Château la Varière  e l’Anjou Villages Brissac La Grande Chevalerie Château la Varière.


Oggi ci versiamo nel calice l’ Anjou Villages Brissac A.O.C. La Grande Chevalerie, ottenuto da uve Cabernet Franc al cento per cento: la vendemmia 2011 ci giunge vestita di rosso rubino luminoso e splendente, decisamente consistente. Al naso regala ampi profumi di rosa canina, lamponi, more, papaia, pepe nero, cannella, peperone  e china; in bocca si muove con richiami erbacei sorretti da un tannino croccante e una venatura fresco – sapida molto interessante; corposo e strutturato, chiude con un finale lungo e persistente.


 

Lo proverei con i piedini di maiale bolliti.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*