Anna Lisa Russo: toglietemi tutto ma non il sorriso COMMENTA  

Anna Lisa Russo: toglietemi tutto ma non il sorriso COMMENTA  

In migliaia ne hanno letto le parole sul blog, incoraggiandola e condividendone il coraggio, e in tanti hanno sperato con lei che il cancro potesse essere sconfitto. La testimonianza di Anna Lisa Russo, la trentatreenne di Montecatini morta il 5 ottobre 2011, ha commosso l’Italia. E adesso, il suo diario sul web è diventato un libro.


“Toglietemi tutto ma non il sorriso”, edito da Mondadori per la collana Strade Blu, è tratto dal blog di Anna Lisa “Ho il cancro” e raccoglie la coraggiosa testimonianza della ragazza, dal carattere ottimista e aperto. Una personalità che, neanche la morte del fratello, avvenuta in un incidente sul lavoro e la diagnosi di un tumore maligno al seno, nel 2008, hanno potuto scalfire.


La storia di Anna Lisa è stata raccontata dai media – LaStampa.it ha pubblicato il suo diario on line – e ha ispirato la nascita di Annastaccatolisa, un’associazione per la prevenzione, la ricerca e la cura dei carcinomi mammari, dal nome che la giovane si era data, per raccontare la sua battaglia contro la bestiaccia – così chiamava il cancro.


La prefazione del libro è stata curata da Mario Calabresi.

Marika Nesi

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*