Annullare acquisto app store, come fare COMMENTA  

Annullare acquisto app store, come fare COMMENTA  

Come creare podcast iTunes
Come creare podcast iTunes

iTunes è una delle applicazioni più conosciute del mondo dell’informatica. Si tratta di un software per la gestione di file multimediali e dei dispositivi Apple. In origine era supportato solo nell’ambito dei sistemi operativi Mac e iOS, mentre ora è disponibile per ogni piattaforma, inclusa Windows.


iTunes, nei sistemi iOS rappresenta una vera e propria vetrina, un negozio online tramite il quale è possibile acquistare ogni genere di prodotto multimediale, in particolare per quello che riguarda la musica. Per poter utilizzare iTunes occorre in primo luogo installare il software (sui Mac questa operazione non è necessaria perché l’applicazione è già presente di default).

Fondamentale è la creazione di un Apple ID, tramite il quale si può accedere ai contenuti acquistabili e scaricabili. Per il pagamento si può utilizzare una carta di credito oppure una iTunes Card, che si può trovare in moltissimi negozi specializzati in prodotti tecnologici.


Diritto di recesso garantito, su app store c’è anche la possibilità di annullare un acquisto

iTunes garantisce l’esercizio del diritto di recesso entro 14 giorni dal ricevimento della fattura di acquisto, in conformità alle norme, ma di recente ha introdotto la possibilità di annullare un acquisto. Il termine temporale resta invariato, ovvero sempre di 14 giorni. Diversa invece la procedura.


Per annullare un acquisto occorre effettuare l’accesso con il proprio Apple ID all’indirizzo reportaproblem.apple.com. Nell’elenco delle applicazioni che compare a video si deve cliccare quella di cui si vuole annullare l’acquisto indicando la voce “segnala un problema”.

L'articolo prosegue subito dopo

Nel menu che compare occorre quindi scegliere “desidero annullare questo acquisto” e poi dare conferma. La procedura dovrebbe andare a buon fine, in termini economici, entro una settimana circa.

Leggi anche

Tecnologia

Firma digitale: quante se ne possono avere

Nel nostro sistema giurisprudenziale, la firma digitale viene definita per la prima volta nel DPR 10 novembre 1997 n. 513 che disciplina la” formazione , l’archiviazione e la trasmissione di documenti con strumenti informatici e telematici”. Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*