Anticipi Serie A: vince il Napoli, la Roma s’arrende

Calcio

Anticipi Serie A: vince il Napoli, la Roma s’arrende

Chievo-Roma 0-0. Non poteva che finire in parità una partita fortemente condizionata dalla pioggia che è scesa copiosa per tutti i 90’ allentando fin da subito il terreno del Bentegodi, di fatto ridotto ad un cumulo di pozzanghere soprattutto a centrocampo e sulle fasce laterali. Va da sé che squadre come la Roma, che privilegia il gioco palla a terra soprattutto senza Osvaldo, ed il Chievo, con giocatori come Pellissier e Paloschi, non potevano trovare condizioni peggiori: al resto c’ha pensato il clima da ultimo giorno di scuola che ha tolto pathos al match. Alla fine festeggia solo il Chievo, che taglia il traguardo salvezza meritandosi il decimo campionato della sua storia in Serie A mentre la Roma saluta in maniera quasi definitiva anche il treno dell’Europa League. A provarci con maggiore decisione era stato il Chievo nel primo tempo, con Hetemaj stoppato da Curci al limite dell’area piccola, e la Roma nella ripresa pur senza creare particolari occasioni eccetto un colpo di testa di Perrotta ed un tiro dalla distanza del giovane Tallo. Così l’opportunità maggiore la spreca nel finale Pellissier, che calcia alto un rigore in movimento. Non è stata la miglior stagione del capitano clivense, quanto a Luis Enrique, il tecnico e la squadra sembrano già in vacanza. Con molti compiti da fare.

Napoli-Palermo 2-0 (16’ rig. Cavani; 25’ Hamsik). Dopo il black out nel finale a Roma, costato due punti pesantissimi, il Napoli si rimette in moto tenendo saldamente la testa del gruppetto in corsa per il terzo posto: regolato piuttosto agevolmente il Palermo, ora la squadra di Mazzarri si mette in poltrona in attesa dei risultati di Inter, Udinese e Lazio, attese peraltro da gare tutt’altro che proibitive. Ma il calendario strizza l’occhio agli azzurri che non falliscono l’appuntamento con la terza vittoria nelle ultime quattro partite: sbloccato il risultato al quarto d’ora grazie ad un contestatissimo rigore trasformato da Cavani e concesso per un fallo di mano in caduta di Milanovic su cross di Pandev, il Napoli ha chiuso i conti con Hamsik, il cui inserimento centrale è stato letto magistralmente dall’assist dello stesso Pandev. Un bottino più che sufficiente per tirare i remi in barca ed infatti nella ripresa si vedrà quasi esclusivamente il Palermo, eccetto un quasi gol di Cannavaro: ma la squadra di Mutti, senza vittorie da sei partite ed in attesa della probabile vittoria della Juventus contro il Lecce per tagliare faticosamente il traguardo salvezza, crea solo qualche mischia grazie agli innesti di Mehmeti e Zahavi oltre ad un gol annullato ad Hernandez. Ma, incredibile a dirsi, Mutti non rischia la panchina…

Napoli-Palermo 2-0
Marcatori: 16’ rig. Cavani; 35’ Hamsik
Napoli: De Sanctis; Fernandez (86’ Britos), Cannavaro, Aronica; Maggio, Gargano, Inler, Hamsik (81’ Dossena), Zuniga; Pandev (76’ Lavezzi); Cavani. (Rob. Colombo, Grava, Fideleff, E. Vargas). All.: W. Mazzarri.

Palermo: Viviano; Munoz, Milanovic (62’ Zahavi), Labrin; E. Pisano, G. Migliaccio, M. Donati, E. Barreto, Bertolo (70’ Aguirregaray); Ilicic (50’ Mehmeti); Hernandez. (Tzorvas, Bacinovic, Vazquez, Budan). All.: B. Mutti.

Arbitro: De Marco (Chiavari)
Ammoniti: Maggio, Fernandez e Labrin.

Chievo-Roma 0-0
Chievo: Sorrentino; Sardo, Cesar, Acerbi, Jokic; P. Hetemaj, Bradley (78′ Vacek), L. Rigoni; Cruzado (82′ Sammarco); Pellissier, Paloschi (71′ Uribe). (Puggioni, N. Frey, Morero, Luciano). All.: D. Di Carlo.

Roma: Curci; Taddei, Kjaer (68′ Perrotta), Heinze, Josè Angel; Gago, De Rossi, Marquinho (80′ F. Simplicio); Totti; Borini, Bojan (46′ Tallo). (Pigliacelli, Cicinho, Pjanic, Piscitella). All.: Luis Enrique.
Arbitro: Banti (Livorno)
Ammoniti: Rigoni, Josè Angel, Sardo, Hetemaj, Uribe, Gago e Totti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...