Anticipi Serie B: Sassuolo e Verona raggiungono il Torino in vetta

Calcio

Anticipi Serie B: Sassuolo e Verona raggiungono il Torino in vetta

Tra ricorsi dei ricorsi ed anticipi, la classifica di Serie B sembra disegnata ad arte: alla vigilia delle partite di Torino e Pescara sono tre le squadre in vetta, i granata, cui sono stati tolti i punti ottenuti a tavolino contro il Padova, ma anche Verona e Sassuolo protagoniste diverse dei due anticipi. Ma tra ventiquattr’ore solo al comando potrebbe esserci lo stesso Toro, ma pure il Pescara…

Brescia-Sassuolo 1-2 (51’ G. Sansone; 79’ Troianiello; 89’ Piovaccari). Avviso ai naviganti Torino, Verona e Pescara: il Sassuolo c’è o forse non se n’era mai andato. Il primo anticipo della 37^ di B rilancia le quotazioni dei neroverdi che tornano al successo dopo tre partite: una vittoria da sei punti, visto il contemporaneo e clamoroso accoglimento del ricorso del Padova contro il Torino, ma soprattutto una vittoria che segna la solidità di una squadra poco spettacolare ma pratica e dotata di individualità di spicco, soprattutto davanti.

Non è un caso infatti che il ritorno del Sassuolo sia coinciso con quello di Gianluca Sansone: è lui a sbloccare il risultato con un perentorio stacco di testa, non esattamente la specialità della casa, al 6’ della ripresa su punizione dalla destra di Missiroli. Un gol che ha premiato la squadra che fino a quel momento aveva cercato la vittoria con maggior determinazione pur in un primo tempo giocato come previsto a ritmi bassissimi tra due squadre che fanno delle ripartenze la loro base di gioco. Ma contro un Brescia troppo timido e rinunciatario il possesso palla degli emiliani ha fatto la differenza così nel primo tempo era stato lo stesso Sansone a sfiorare il gol in due circostanze, scheggiando anche la traversa. Trovato il vantaggio è stato tutto molto più facile per i neroverdi che non hanno di fatto mai rischiato al cospetto della debole reazione bresciana trovando il raddoppio al 36’ con un gioiello di Troianiello che indovina un destro a giro dal limite dell’area.

Il guizzo di testa di Piovaccari allo scadere accende solo un’illusione: il Brescia si allontana dai playoff. Ultima spiaggia martedì contro il Varese.

Verona-Empoli 0-0. L’Hellas si ferma sul più bello: dopo dodici vittorie interne consecutive i gialloblù non riescono a battere un coriaceo Empoli e regalarsi almeno una notte da capolista solitaria. La squadra di Mandorlini, che chiude infuriata con l’arbitro per un presunto fallo allo scadere di Regini su Ferrari (il contatto c’è ma l’attaccante accentua) getta al vento un’occasione d’oro che allunga inquietanti ombre sulla tenuta anche psicologica di una squadra che si è avvicinata all’impegno con troppa carica emotiva steccando sul piano del gioco e quindi della produzione offensiva. Così a ringraziare è un Empoli che fa un passetto nella lotta per la salvezza: pur non tirando di fatto mai in porta i toscani si difendono quasi sempre con ordine e, quando provano a ripartire, danno l’impressione di una pericolosità rimasta però sempre potenziale.

Come quella del Verona che tiene costantemente in mano il gioco sia in un primo tempo condotto però a ritmi troppo bassi e con troppi errori di passaggio sia nella ripresa quando la pressione si è fatta più intensa ma senza creare grandi occasioni anche a causa della pessima serata di Hallfredsson e Gomez. Così, dopo due belle respinte nel primo tempo su Jorginho e Lepiller, a Dossena basta ribattere d’istinto un colpo di testa dello stesso Gomez nella ripresa per regalare ai suoi un punto d’oro. E la classifica, in testa come in coda, diventa un rompicapo.

Brescia-Sassuolo 1-2
Marcatori: 51′ G. Sansone; 79′ Troianello; 90′ Piovaccari.
Brescia: Leali; Martinez, De Maio, Zoboli; M. Mandorlini, Martina Rini, Cordova (54′ F. Rossi), Dallamano (70′ Daprelà); El Kaddouri; Jonathas, Feczesin (56′ Piovaccari). (Arcari, Accardi, Budel, L. Scaglia). All.: A. Calori.
Sassuolo: Pomini; Marzorati, Piccioni, Terranova; T. Bianchi (71′ Valeri), Magnanelli (40′ Consolini), Cofie, Longhi; Missiroli; Boakye (63’Troianello), G.

Sansone. (Bassi, P. Bianco, E. Marchi, S. Bruno). All.: F. Pea.
Arbitro: Tommasi (Bassano del Grappa)
Ammoniti: Martina Rini e Piccioni.

Verona-Empoli 0-0
Verona: Rafael; Cangi, Maietta (12’ Ceccarelli), Mareco, Pugliese; Jorginho, Tachtsidis, Hallfredsson; Gomez, Pichlmann (70’ N. Ferrari), Lepiller (70’ Galli). (Fratali, Russo, Mar. D’Alessandro, Berrettoni). All.: A. Mandorlini. Empoli: Dossena; Buscè, Regini, Stovini, Regini; Ze Eduardo, Moro (46’ Guitto), M. Coppola; Brugman (73’ Valdifiori); Maccarone (50’ Mchedlidze), Tavano. (Pelagotti, Hysaj, Gorzegno, Signorelli). All.: A. Aglietti.
Arbitro: Gallione (Alessandria)
Ammoniti: Gomez, Guitto, Ze Eduardo, Ceccarelli, Mchedlidze e Mareco.

Classifica aggiornata: Torino *, Verona, Sassuolo * 67; Pescara * 65; Padova 59; Varese 56; Sampdoria 55; Brescia 53; Juve Stabia 52; Reggina 51; Grosseto 46; Modena, Bari (-6) 45; Cittadella 44; Crotone (-2) 43; Ascoli (-7), Livorno * 38; Empoli * 35; Vicenza 34; Gubbio, Nocerina 31; Albinoleffe * 25. (Torino, Pescara, Sassuolo, Livorno, Empoli ed Albinoleffe una partita in meno: Empoli-Albinoleffe si giocherà l’8/5 alle 20.45, la prosecuzione di Pescara-Livorno e Torino-Sassuolo il 15/5 alle 20.45).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...