Anticipo pensioni, ancora molti i dubbi da sciogliere

Economia

Anticipo pensioni, ancora molti i dubbi da sciogliere

anticipo pensioni
pensioni

Tecnici al lavoro per trovare la giusta soluzione sull’anticipo pensioni, che può tramutarsi in un flop visti i costi da sostenere per i lavoratori.

Dopo la buona notizia per i lavoratori riguardo l’anticipo di pensione, arrivano i primi grattacapi per il Governo. Tecnici subito al lavoro per cercare la soluzione migliore per i lavoratori stessi e le casse dello Stato.

L’Ape va richiesto all’Inps tre anni prima della data dell’età pensionistica per poi restituirla in 20 anni. Si tratta quindi per il lavoratore di un mutuo ventennale. Secondo le prime riflessioni effettuate da alcuni tecnici del settore questo può trasformarsi in un flop. Il motivo sembra facile da capire. Ci si chiede a quale lavoratore convenga chiedere l’anticipo per poi accollarsi una rata mensile per i 20 anni a seguire.

Si è preso come esempio una pensione lorda di 15 mila euro annui; il lavoratore che scegliesse l’Ape dovrebbe poi restituire circa 30.000 euro.

Molto più probabile quindi che lo stesso decida di arrivare all’età pensionistica per godersi una pensione piena. Potrebbe essere molto più conveniente prendere il Tfr e non accollarsi una spesa seppur minima a vita.

Fatte le opportune considerazioni il Governo sta infatti studiando un’altra strada da poter intraprendere. E’ allo studio la Rendita integrativa temporanea anticipata denominata Rita. Si tratterebbe della possibilità per il lavoratore di ritirare il capitale accumulato nel fondo pensione senza ricorre all’anticipo di pensione.

Il lavoratore potrebbe sfruttare anche un’altra opportunità, farsi licenziare due anni prima della pensione ed usufruire della disoccupazione. Tante incognite si nascondono ancora dietro l’anticipo di pensione per il governo chiamato a trovare una soluzione.

Allo stato attuale a nessuno converrebbe chiedere l’anticipo, perchè comporterebbe costi dopo una vita di sacrifici. Tecnici subito al lavoro per puntellare al meglio quella che doveva essere una mossa a favore dei lavoratori.

Si può invece si può trasformare in un flop enorme.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Patrizio Annunziata 926 Articoli
Vivere di calcio e sport con passione cercando sempre di essere imparziale e raccontare solo e senza mezzi termini la pura realtà dei fatti per rendere un servizio degno ai lettori.