Antinori a Regina Coeli, domani sentito. Legali ginecologo hanno fatto ricorso a Tribunale del Riesame COMMENTA  

Antinori a Regina Coeli, domani sentito. Legali ginecologo hanno fatto ricorso a Tribunale del Riesame COMMENTA  

Il ginecologo Severino Antinori parla alle telecamere dopo essere stato accusato di appropriazione indebita di ovuli ai danni di una giovane spagnola sua paziente
Il ginecologo Severino Antinori parla alle telecamere dopo essere stato accusato di appropriazione indebita di ovuli ai danni di una giovane spagnola sua paziente

È stato trasferito stamane nell’infermeria del carcere romano di Regina Coeli Severino Antinori, famoso ginecologo accusato dalla Procura di Milano di aver sottratto con la forza 8 ovuli a una paziente spagnola.


Le sue condizioni sono stabili dopo che, durante la serata di ieri, Antinori aveva avuto un malore quando gli è stata comunicata l’ordinanza di custodia in carcere per aver infranto gli obblighi legati agli arresti domiciliari. Prontamente trasferito all’Ospedale Santo Spirito, il ginecologo è stato portato stamane nell’infermeria del carcere dove sconterà la sua condanna.


Gli operatori del Santo Spirito, dopo gli opportuni accertamenti, hanno infatti stabilito che la salute di Antinori gli permette tranquillamente la detenzione in carcere.

Domani ci sarà l’interrogatorio di garanzia di Antinori, tramite rogatoria della Magistratura Milanese, da parte del Gip di Roma.


I difensori del ginecologo hanno intanto impugnato davanti al Tribunale del riesame la misura restrittiva imposta al loro assistito.

Nel ricorso si dichiara anche che la giovane spagnola, parte lesa dell’indagine, si era volontariamente offerta di aderire al programma di donazione ovuli dell’Antinori.

L'articolo prosegue subito dopo


 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*