Facebook, antitrust tedesco avvia indagine sull’uso dati degli utenti

Cronaca

Facebook, antitrust tedesco avvia indagine sull’uso dati degli utenti

Antitrust tedesco avvia indagine sull'uso dati di Facebook

Andreas Mundt, capo del Bundeskartellamt, ha avviato delle indagini sospettando che Facebook violi le leggi sulla protezione dei dati personali.

Secondo l’Antitrust tedesco, Facebook potrebbe sfruttare la sua posizione di maggior social network presente nel web per imporre ai propri contatti delle condizioni di utilizzo dei loro dati personali. Attraverso i dati che ogni utente ha fornito a Facebook per la creazione del profilo, il social network permetterebbe alle pubblicità di creare degli spot mirati da mostrare poi in bacheca. Ma Facebook nega le accuse e afferma di aver sempre operato secondo le leggi, e che collaborerà con l’Antitrust per sviare ogni dubbio.

il Bundeskartellamt sospetta una violazione della libera concorrenza di Facebook che grazie al suo potere ha potuto operare senza problemi, e l’inchiesta verterà principalmente a chiarire questa faccenda, in particolar modo a capire se gli utenti siano abbastanza informati di queste procedure, volte semplicemente a orientare una pubblicità adatta a ogni utente del social network, in base ai propri interessi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche