Antonio Salzano: astrattismo totale!

Cultura

Antonio Salzano: astrattismo totale!

salzano

Cava dei Tirreni, una piccola ma bellissima cittadina del salernitano, ancora una volta si distingue per essere un luogo che ospita artisti contemporanei, che sanno sperimentare nuove forme d’arte. Ed oggi primo marzo presso la Miedateca “Marte, alle ore 18.30, sarà inaugurata la mostra, “Antonio Salzano: astrattismo totale”. Nel comunicato stampa si legge: ” il pittore nocerino espone una serie di dipinti realizzati negli ultimi cinque anni, tra le altre anche opere di notevoli dimensioni. Antonio Salzano fa parte del gruppo di artisti dell’Astrattismo Totale, con cui ha partecipato a diverse mostre in varie città italiane. Mario Lanzione nel testo intitolato Astrattismo Totale razionalità e irrazionalità tra geometria e materia, scrive: “Il punto focale del lavoro di Antonio Salzano è l’essenza stessa del colore come materia che si snoda tra allineamenti e sovrapposizioni di piani geometrici. Un avvicendamento di linguaggi visivi concentrati nel dualismo tra pieni e vuoti, tra tinte calde e fredde, tra luce e oscurità che totalizzano una cifra pittorica concretizzata dalla scientificità della sua ricerca”. Rosario Pinto storico e critico d’arte nell’occasione presenta il volume: “Antonio Salzano e la sua arte un’autobiografia” Il libro è una raccolta di riflessioni e ricordi della vita dell’artista, soffermandosi soprattutto sugli anni dell’infanzia e l’inizio della vita artistica. Il volume è corredato da numerose immagini di disegni e dipinti realizzati dall’artista dagli anni sessanta fino ad oggi. Rosario Pinto nella prefazione tra l’altro scrive: “ L’incontro con Antonio Salzano rivela,che artista si può essere in modo diverso: ritenere,ad esempio,la pratica dell’arte una missione,un compito che si è prescelto a svolgere,una via per accostarsi alla natura delle cose ed alla conoscenza via via più profonda di ciò che ci circonda e di noi stessi. Nella concezione di Antonio Salzano l’estetica non è la prospettiva del bello fine a se stesso, ma è una “ via” per raggiungere la conoscenza e la conoscenza non può non rivelarsi che come il disvelamento del bene.”La mostra si può visitare ogni giorno dalle ore 16 alle 20 fino al 15 Marzo 2014.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...