Anziana ruba un profumo: gli agenti saldano il conto e la portano a casa

Anziana ruba un profumo: gli agenti saldano il conto e la portano a casa

Roma

Anziana ruba un profumo: gli agenti saldano il conto e la portano a casa

furto anziana roma

Un'anziana è stata sorpresa a rubare un profumo in un grande magazzino di Roma, gli agenti glielo hanno pagato riaccompagnandola a casa

In tempi di crisi o forti difficoltà economiche anche i più insospettabili possono ‘cedere’ e darsi ai furti. Proprio come accaduto a Roma dove un fatto illecito si è però trasformato in una bella notizia grazie ad un epilogo positivo ed inaspettato; protagonista della vicenda è una donna molto anziana, una 91enne, che è entrata in un grande magazzino della Balduina, e fin qui nulla di strano. La donna però dopo aver preso un profumo ha provato ad uscire dal negozio senza prima passare dalla cassa per pagare il conto, pensando probabilmente di riuscire a farla franca.

Ma i sistemi di sicurezza posti all’ingresso hanno cominciato a suonare e a quel punto sono intervenuti gli addetti alla sicurezza che, dopo un rapido confronto con l’anziana, hanno capito che aveva sottratto un profumo e hanno immediatamente allertato la polizia. Insomma per la donna le conseguenze potevano essere pesanti e come minimo sanzionabili con una multa, ma è accaduto l’esatto opposto.

All’arrivo delle forze dell’ordine la novantunenne è stata interrogata e agli agenti del commissariato Monte Mario ha detto: ‘mi dispiace, non ho i soldi per pagare’.

La reazione inaspettata degli agenti nei confronti dell’anziana

La donna ha proseguito dicendo loro: ‘con la mia pensione riesco a malapena a tirare avanti’. Gli uomini del commissariato non potevano rimanere impassibili di fronte alle parole sincere dell’anziana e hanno così deciso di aiutarla. Non se lo sono fatti chiedere due volte: prima di tutto hanno saldato il conto, permettendo così alla signora di portare con sè il profumo che aveva sottratto all’interno del grande magazzino, ma non solo. Hanno anche deciso di riaccompagnarla a casa e hanno scattato una foto di gruppo insieme a lei; anche il responsabile dell’esercizio commerciale ci ha messo del suo, in quanto ha deciso di non denunciare la novantenne che si ritroverà così senza la fedina penale sporca.

Se il titolare avesse deciso di sporgere denuncia infatti, gli agenti si sarebbero trovati nella scomoda condizione di dover rispettare la legge, nonostante le eloquenti spiegazioni della signora che avrebbe con molta probabilità dovuto affrontare un processo o che sarebbe stata pesantemente sanzionata; fortunatamente ciò non è successo e tutto si è concluso nel migliore dei modi, come testimonia l’istantanea diffusa dalla polizia sul web.

Un doppio lieto fine dunque, per una storia di grande altruismo e di piccoli gesti nei confronti di chi ha più necessità di essere aiutato. Piccoli, si ma che possono fare davvero la differenza. E che all’anziana hanno regalato un sorriso ed un ricordo importante.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche