Appalti e sanità: chiuse le indagini a Giarre. Indagato il marito della Finocchiaro

Catania

Appalti e sanità: chiuse le indagini a Giarre. Indagato il marito della Finocchiaro

Chiuse le indagini sull’appalto per l’informatizzazione del Presidio Territoriale di Assistenza di Giarre. Coinvolto il marito della deputata Pd Anna Finocchiaro.

CATANIA – Si sono concluse le indagini, condotte dalla Procura di Catania, sull’inchiesta che riguardava la procedura amministrativa per l’affidamento senza gara dell’appalto per l’informatizzazione del Presidio territoriale di assistenza (Pta) di Giarre assegnato alla Solsamb srl. Alla cui guida spicca il nome di Melchiorre Fidelbo, marito del presidente dei senatori del Pd Anna Finocchiaro. In totale sono quattro gli indagati, tutti per abuso d’ufficio.
Oltre a Mechiorre Fidelbo, amministratore unico della Solsamb, risultano indagate anche altre tre persone. Sono l’ex direttore amministrativo dell’Azienda sanitaria provinciale di Catania, Giuseppe Calaciura, il direttore amministrativo dell’Asp, Giovanni Puglisi, e la responsabile del procedimento, Elisabetta Caponetto.
Al centro dell’inchiesta la stipula della delibera n.1719 del 30 luglio del 20101 che autorizzava l’Asp di Catania a stipulare un convenzione con la Solsamb per il Pta di Giarre che, secondo l’accusa, sarebbe stata redatta “senza previo espletamento di una procedura ad evidenza pubblica e comunque in violazione del divieto di affidare incarichi di consulenza esterna”, come prevede la normativa regionale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*