Apple e Samsung: password e dati personali a rischio COMMENTA  

Apple e Samsung: password e dati personali a rischio COMMENTA  

Un gruppo di ricercatori ha provato a sottoporre i diffusissimi dispositivi Apple e Samsung a test mirati per valutarne la sicurezza in termini di vulnerabilità dei dati personali, facendo scoperte che stanno allarmando le case produttrici.


Il team di esperti, provenienti dalle università dell’Indiana e di Pechino e dal Georgia Institute of technology, coordinati dal dottor Luyi Xing, ha messo in evidenza che i dati personali custoditi nei dispositivi ‘attaccati’ non sono affatto al sicuro.


Per bocca del suo portavoce, il team ha dichiarato di poter rubare da qualunque I-Phone, I-Pad o Mac, le password del sistema di home banking e di “ottenere l’accesso non autorizzato ai dati sensibili di altre applicazioni come le password di iCloud, posta, app e tutte le password web memorizzate da Google Chrome”. Il punto debole sarebbe stato individuato all’interno del sistema operativo.


Per quanto riguarda invece Samsung, i problemi di sicurezza sarebbero da ricondurre alla tastiera SwiftKey di cui sono dotati molti smartphone, fra cui il Samsung Galaxy S6: oltre al furto dei dati personali, sarebbe addirittura possibile l’intercettazione delle chiamate o provocare un malfunzionamento dello smartphone.

L'articolo prosegue subito dopo


Nessuna replica, al momento, dalle case madri, che però sarebbero già state avvisate dei problemi lo scorso dicembre, senza che sia, nel frattempo, intervenuta alcuna modifica.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*