Apprezzi meno i bambini guardando foto di cuccioli

Animali

Apprezzi meno i bambini guardando foto di cuccioli

Guardare troppe foto di cuccioli porta ad apprezzare meno i bambini. Almeno stando a quanto rivelato dal dipartimento di Psicologia dell’Università di Berna che si è occupato di effettuare uno studio sulla percezione, da parte delle persone, di cuccioli e bambini. Lo studio ha analizzato come le persone percepiscono i cuccioli delle varie specie e come i volti infantili stimolino il subconscio. Inoltre l’analisi si è focalizzata sulla cosidetta ‘saturazione’ da volti carini, ovvero quel livello oltre il quale vengono considerati meno piacevoli, cercando anche capire se questo elemento sia valido anche a livello interspecie.

In parole povere, se il fatto di vedere troppe foto di cuccioli possa portare a guardare con meno interesse i volti dei bambini. Per compiere lo studio i soggetti hanno dovuto guardare numerose foto di cuccioli animali e bambini. Terminata questa prima fase a entrambe i gruppi sono stati mostrate altre foto di bambini ed è emerso che in entrambe i casi i soggetti erano ‘saturi’, ovvero guardavano le foto con minore interesse.

1 Commento su Apprezzi meno i bambini guardando foto di cuccioli

  1. Certo che l'imbecillitá umana é infinita! Dire che guardare foto di cuccioli porta ad apprezzare meno i bambini mi sembre di un stupiditá senza uguali. Io amo bambini ed animali ed adoro le foto di cani cuccioli o non cuccioli. Non sanno prpprio cosa fare questi studiosi? Per rendersi interessanti dicono enormi cavolate!!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Scarpe Vans
Style

I modelli di Scarpe Vans da Uomo: quale scegliere

21 luglio 2017 di Lorenzo Cagnazzo

Andiamo a vedere i vari modelli di scarpe da uomo della Vans, davvero molto utilizzate dal pubblico giovane soprattutto per la loro fantasia di colori e modelli davvero all’avanguardia. Infatti nel seguente articolo vi elenchiamo i principali modelli in commercio ed il loro prezzo di vendita.