Aprilia-Biaggi: le strade si dividono?

Moto

Aprilia-Biaggi: le strade si dividono?

Clamoroso. Dopo aver passato gli ultimi due anni a celebrare un’unione che pareva inscindibile, in virtù anche dei successi ottenuti insieme, le nubi si addensano sul rinnovo fra la casa veneta e il campione romano. Da darne conferma è lo stesso Max subito dopo la superpole ad Aragon il cui esitò vede Biaggi scattare dalla seconda casella, dietro a Sykes, ma con molte più possibilità di giocarsi la vittoria forte di un passo irresistibile insieme a Melandri.

Il corsaro ha detto di aver cercato più volte di intavolare il discorso con il direttore tecnico del gruppo Piaggio Gigi Dall’Igna da cui però sembrano non esser arrivate delle risposte concrete. Poichè il mercato è in pieno fermento ( anche Checa si è ben guardato dal giurare amore eterno alla Ducati), Max vuole evitare sorprese e gioca d’anticipo. Si è premurato di far sapere che due cose: la prima è che non ha minimamente intenzione di smettere di correre e la seconda è che non è scontato che lui nel 2013 corra con la casa di Noale.

Nonostante i duelli in pista infiammino i tifosi anche gli scontri ed i movimenti “dietro le quinte” non sono da meno, si annunciano rivoluzioni storiche e battaglie senza esclusione di colpi per la formazione dello schieramento 2013 di un campionato che sta letteralmente surclassando i “cugini ricchi” della Motogp.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Andrea Rei 48 Articoli
I campioni non si fanno nelle palestre. I campioni si fanno con qualcosa che hanno nel loro profondo: un desiderio, un sogno, una visione. Devono avere l'abilità e la volontà. Ma la volontà deve essere più forte dell'abilità.
Contact: