Aprire un negozio d’informatica COMMENTA  

Aprire un negozio d’informatica COMMENTA  

Chi è appassionato di computers, tablets, etc. e vuole trasformare il suo hobby in un lavoro, può aprire un negozio d’informatica.

Riguardo il prezzo, non è più sufficiente avviare un locale con qualche pc per guadagnare, perché internet vende hardware , software e servizi a prezzi molto vantaggiosi .

Per questo motivo, il negozio può essere sostituito con un laboratorio dove si pagano 400/500 euro al mese di affitto e un furgoncino (costo 14.000 euro) o la propria automobile.

Inoltre, bisogna offrire assistenza tecnica esperta e veloce , quindi si può realizzare un sito e-commerce a più di 5000 euro.

Il totale quindi, per avviare l’attività, è di 15/20.000 euro almeno.

Con questo negozio, si può guadagnare circa il 10% per ogni computer venduto, quindi è meglio scegliere l’assistenza tecnica a casa e online perché si possono guadagnare anche 1500 euro all’anno ad ogni postazione data.

In alternativa, si può espletare un servizio a punti: il fruitore, se vuole riparare uno schermo ad esempio, ha 120 punti che si convertono in euro stabiliti dal gestore o mediante contrattazione.

L'articolo prosegue subito dopo

Oppure, si può optare per il franchising rivolgendosi a iRiparo, che costa poco meno di 13mila euro all inclusive anche di formazione o a PC Buster, con costi di circa 20mila euro e che ripara anche le consolle tipo Xbox.

Si può aggiungere anche un’altra attività, sempre in franchising, per rigenerare cartucce di stampanti come ad esempio Dottor Ink ed Euro Cartuccia.

Chi desidera aiuto e suggerimenti per avviare un negozio d’informatica, si può rivolgere al Kit Creaimpresa, molto valido.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*