Arabi e indonesiani per l’Inter? COMMENTA  

Arabi e indonesiani per l’Inter? COMMENTA  

Massimo Moratti
Massimo Moratti

I tifosi sono mutevoli, questo è risaputo. E anche quelli dell’Inter, non sfuggono alla regola. Ora che i risultati sono negativi, sono anche ricominciate le contestazioni verso Massimo Moratti, messe a tacere per alcuni anni dalle ripetute vittorie sfociate nel Triplete.

Qualcuno ha anche cominciato a fantasticare riguardo a fantomatici investitori che potrebbero prendere il posto del presidente nerazzurro, aizzato dai rumors messi in giro ad arte da organi di stampa che farebbero di tutto per vendere qualche copia in più.

Dopo le voci su Gazprom, perciò, ecco arrivare ora quelle su facoltosi imprenditori arabi o indonesiani che non vedrebbero l’ora di mettere e mani sull’Inter.

La verità, probabilmente è ben altra: si tratterebbe di potenziali sponsor, che potrebbero decidere di apporre il loro marchio sulla maglia nerazzurra, mentre è assai più improbabile che possano decidere di acquisire delle quote, soprattutto in minoranza.

L'articolo prosegue subito dopo

Spunta invece una altra voce, molto più concreta, che vedrebbe un passaggio di consegne all’interno della famiglia Moratti, con il figlio di Massimo, Angelomario in qualità di nuovo numero uno. A margine, da registrare anche la ripresa di quota del progetto di un nuovo stadio, che potrebbe rappresentare una vera svolta, in quanto consentirebbe di avere ritorni molto più corposi degli attuali nella vendita di biglietti per le gare e per le attività collaterali.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*