Arreda casa con pietre d’età romana

Arredamento

Arreda casa con pietre d’età romana

Si era arredato la casa, una villetta situata in via Prenestina in zona Ponte di Nona, con cinquanta basoli cioè lastre di roccia di origine vulcanica tutte di epoca romana. Disinteressato del valore storico e culturale, l’imprenditore nascondeva le lastre di roccia per esibirle come semplici oggetti di arredamento. Viene scoperto dalla polizia e dai carabinieri, e l’uomo di 47 anni viene denunciato per non aver comunicato alle autorità competenti il ritrovamento di beni archeologici. L’umo si giustifica che le pietre erano state ritrovate da suo padre ormai defunto dove ha tentato di scusarsi con gli agenti del commissariato di Albano. Ma per quanto riguarda la mancata comunicazione ai beni culturali non ha dichiarato nulla.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*