Arrestano la collega: botte e pantaloni abbassati nel video shock COMMENTA  

Arrestano la collega: botte e pantaloni abbassati nel video shock COMMENTA  

Un trattamento duro, che ha suscitato un fiume di polemiche ed il cui video sta facendo il giro del web. E’ quello riservato da alcuni poliziotti ad una collega arrestata e poi picchiata a suon di pugni e calci. E’ accaduto in australia dove la donna, in evidente stato di ubriachezza, è stata fermata dai poliziotti, i quali hanno poi scoperto che si trattava di una collega. Ma questo non ha cambiato le cose: portata in centrale, è stata trascinata lungo il corridoio e poi colpita ripetutamente dagli agenti che le hanno anche abbassato i pantaloni, prima di portarla in una cella dove è rimasta per oltre 16 ore.


L’episodio risale al mese di gennaio 2016 ed è stato interamente ripreso dalle telecamere di sorveglianza interne: solo in questi giorni è divenuto di dominio pubblico, quando il filmato ha cominciato a circolare sui social network diventando virale e suscitando forti polemiche.

E’ stata dunque avviata un’indagine interna, da parte della polizia di Victoria, per accertare le responsabilità degli agenti coinvolti nella vicenda; mentre il web si è già espresso duramente con migliaia di commenti critici.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*