Arrestata coppia di cannibali, accusa shock: hanno divorato 30 persone

Arrestata coppia di cannibali, accusa shock: hanno divorato 30 persone

Esteri

Arrestata coppia di cannibali, accusa shock: hanno divorato 30 persone

cannibali
Arrestata coppia di cannibali, accusa shock: hanno divorato 30 persone

Una coppia è stata arrestata in Russia. L'accusa è quella di aver rapito, ucciso e divorato diverse persone. Forse 30 dal 1999 ad oggi.

Coppia cannibale

Una storia che fa rabbrividire, e che è tutta vera. Eravamo ancora schockati da Mikhail Elinsky, psicopatico russo che ha decapitato la nipotina di 5 mesi, ma il “peggio” doveva ancora arrivare. Sempre in Russia, è stata arrestata una coppia di cannibali. Con tanto di resti umani conservati nel frigo di casa. Il racconto non è tratto da una storia vera, è la storia vera.

Attivi da 18 anni?

Un uomo e una donna sono stati arrestati dalla polizia nella regione di Krasnodar, in Russia, con il sospetto di aver rapito, ucciso e divorato fino a 30 persone. Sono i media russi a diffondere la macabra notizia. Al momento le forze dell’ordine sono riusciti a identificare sette vittime. Poche rispetto alle 30 totali. La coppia, stando a Mir24, ha ammesso che le parti umane rinvenute nel frigorifero del loro appartamento erano destinate a un consumo successivo. I due cannibali potrebbero aver cominciato il loro banchetto nell’ormai lontano 1999.

Il cannibalismo, negli umani, è praticato in tre casi: usanza culturale, necessità estreme e disturbi mentali.

Appare chiaro che la coppia di cannibali russi appartiene a quest’ultima categoria.

Foto macabre sul cellulare

L’uomo è stato arrestato all’inizio di questo mese, dopo che i resti di una donna erano stati ritrovati in un dormitorio militare. Secondo Mir24 è stato scoperto anche un secchio con le parti della donna uccisa, così come una borsa presumibilmente appartenente alla sfortunata vittima. Un telefono cellulare è stato poi trovato in una strada nella città di Krasnodar, contenente delle foto terrificanti. Nelle immagini un uomo, apparentemente l’arrestato, è ritratto in posa con le parti del corpo di una donna smembrata.

Il sospettato, dopo essere stato fermato dalla polizia, ha inizialmente negato di aver ucciso la donna, dicendo semplicemente che aveva trovato i resti, si era scattato un selfie, ma poi aveva perso il cellulare. Ma alla fine avrebbe ceduto. La donna fermata è la moglie del sospettato e, secondo alcuni media, era infermiera presso un istituto militare locale.

Secondo Ria Novosti, l’uomo al momento «ha confessato due omicidi» e gli inquirenti stanno vagliando tutte le ipotesi possibili. Perché probabilmente tutto può essere possibile in questa macabra quanto incredible storia

cannibali

Storia horror

Davvero un caso inquietante, l’unica cosa positiva è che il duo assassino e cannibale è stato fermato. Ma è una magra consolazione, soprattutto se pensiamo che potrebbe essere in “attività” da 18 anni. Anche questa, come il caso di Mikhail Elinsky, potrebbe essere una storia perfetta per un film horror. Si respira proprio l’atmosfera del film Il silenzio degli innocenti, film di Jonathan Demme e tratto dall’omonimo romanzo di Thomas Harris, a sua volta tratto da una storia vera.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche