Arrestati cinque napoletani: 50.000 euro per vendere bibite sulle spiagge COMMENTA  

Arrestati cinque napoletani: 50.000 euro per vendere bibite sulle spiagge COMMENTA  

Operazione messa a segno dai carabinieri di Carole che hanno ammanettato i cinque criminali che avevano deciso di controllare il litorale veneto. Tutti pregiudicati ed appartenenti alla camorra napoletana sono stati intercettati, dopo lunghi appostamenti, dalle forze dell’ordine locali.

In previsione dell’apertura della prossima stagione estiva, i malavitosi avevano intenzione di speculare dai guadagni ottenuti dai chioschi lungo l’intero litorale. Le denuncie sono pervenute al comando non dai titolari di regolare licenza, bensì delle persone che avevano assistito alle minacce fatte ai venditori; solo successivamente i titolari, hanno confermato la versione dei fatti.

I pregiudicati avevano richiesto ad ogni singolo esercizio commerciale 50.000 euro per poter vendere le bibite al pubblico; chi non avesse accettato l’imposizione non avrebbe avuto più la “protezione” dei malavitosi, di conseguenza non avrebbe più lavorato con tranquillità.

Dopo gli arresti, l’indagine passa per competenza alla Direzione Distrettuale Antimafia, e ai carabinieri del nucleo investigativo di Mestre che valuteranno la situazione e le giuste precauzioni da seguire.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*