Arrestati in India: la provincia di Genova è al loro fianco

Genova

Arrestati in India: la provincia di Genova è al loro fianco

Un ordine del giorno bipartisan per solidarizzare con i due militari italiani arrestati in India e chiedere al presidente della Provincia di aderire alle iniziative del governo per riportarli a casa: è stato votato all’unanimità dal consiglio provinciale di Genova, in seguito all’espressione d’opinione presentata dal consigliere Massimo Pernigotti e al successivo intervento del consigliere di Fed Paolo Scarabelli, che appoggiava quanto proposto dal collega aggiungendo la richiesta di esprimere solidarietà agli altri due italiani trattenuti in India contro la loro volontà, quelli rapiti dai guerriglieri maoisti.

L’ordine del giorno, che in premessa esprime anche cordoglio alle famiglie dei due pescatori indiani uccisi in circostanze da chiarire sul peschereccio avvicinatosi alla nave mercantile su cui si trovavano i due marò arrestati, chiede che i due soldati siano sottoposti al giudizio dei tribunali italiani secondo le regole del diritto internazionale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche