Arriva il decreto ‘anti-fumo’, sanzioni e revoca della licenza per chi contravviene

Cronaca

Arriva il decreto ‘anti-fumo’, sanzioni e revoca della licenza per chi contravviene

Smettere di fumare

Si fa sempre più dura la vita per i fumatori, con i nuovi divieti giunti dall’Europa che vieteranno il fumo delle sigarette mentre si è alla guida e prevederanno la revoca della licenza per chi vende sigarette ai minorenni. L’Europa ha annunciato battaglia dura contro i fumatori incalliti che non rispettano i divieti.

E a tal proposito arriva il pacchetto delle nuove norme che il governo dovrà inserire un decreto, che il ministro Beatrice Lorenzin conta di far arrivare in Consiglio dei ministri entro la fine di settembre. Il dl recepisce la direttiva Ue che contiene i divieti illustrati precedentemente, con annesso anche il divieto di vendita dei pacchetti da 10 sigarette o da 30 grammi di tabacco, molto in voga dai giovanissimi, al divieto di fare del tabacco oggetto di propaganda fuorviante o ingannevole in merito alla percentuale di catrame e nicotina sui pacchetti.

Il pacchetto dovrà invece contenere per il 65% della superficie frasi e foto esplicite sui danni alla salute.

Gli avvertimenti devono essere inoltre ben visibili anche nel punto vendita. Il provvedimento conterrà anche il divieto di addizionare la sigaretta di vitamine ed energizzanti, così come sarà messa al bando la vendita online di tabacco di qualunque tipo e in qualunque forma. Divieti riguarderanno anche l’utilizzo di sigarette elettroniche che saranno vietate ai minori.

Divieto anche di fumare in auto in presenza di bambini o donne incinte a bordo e nelle zone adiacenti le strutture ospedaliere. Controlli capillari saranno attuati anche per quanto riguarda i distributori automatici e la relativa vendita ai minori: a coloro che verranno ‘pizzicati’ più volte, oltre alla sanzione pecuniaria, sarà revocata la licenza dell’attività.

Nino Frassica sarà anche protagonista di uno spot del ministero contro il fumo, nella quale esclamerà la domanda: ‘Ma sei scemo ?’ riferita evidentemente al fumatore incallito. Il ministro Lorenzin, in conferenza stampa ha ribadito l’utilità delle campagne di sensibilizzazione contro l’utilizzo del tabacco: ‘Contro il fumo – ha spiegato il ministro – servono campagne continue di sensibilizzazione.

Dopo la prima campagna con la legge Sirchia del 2003, si registrò una diminuzione dei fumatori, ma poi il trend ha ripreso a crescere. Oggi si accende la prima sigaretta già ad 11 anni e questo preoccupa molto’.

Leggi anche