Arriva su AppStore il dizionario Latino-Italiano delle Edizioni Simone COMMENTA  

Arriva su AppStore il dizionario Latino-Italiano delle Edizioni Simone COMMENTA  

Per tutti gli studenti di latino, su App Store è disponibile un economo dizionario scritto da Edizioni Simone.

 

Questo dizionario contiene oltre 12.000 voci, con sezioni dedicate alle forme verbali difficili, alle espressioni del lessico giuridico e ai modi di dire più usuali. Si tratta quindi di un valido strumento di studio per chi ha a che fare con il latino, in quanto anche il comparto grafico è realizzato in modo tale da rendere semplice la consultazione dei lemmi, grazie al doppio colore e ad altri accorgimenti grafici, come ad esempio il fatto che la voce d’ingresso è registrata in grassetto, i traducenti compaiono in tondo, mentre le frasi idiomatiche i motti, le citazioni e i modi di dire latini usati nel linguaggio comune e nel lessico giuridico sono in grassetto corsivo.


I nomi propri e i toponimi sono registrati con iniziale maiuscola e seguiti da una definizione più ampia nei casi in cui si tratti di luoghi, istituzioni, usanze, figure mitologiche proprie della civiltà romana, mentre gli indicatori grammaticali si presentano in corsivo. A caratteri colorati e seguiti da un triangolo in colore che rimanda all’indicativo presente del paradigma sono segnalate le forme verbali irregolari e la freccia che segue i paradigmi dei verbi aventi prefisso rimanda al verbo di origine. Infine, per i sostantivi vengono sempre segnalati i plurali irregolari e le particolarità morfologiche.


Tra le varie caratteristiche dell’applicazione troviamo l’elenco delle ultime pagine visualizzate, un motore di ricerca per trovare i vari termini, l’ingrandimento dei caratteri e l’invio del testo via email.


Il Dizionario Latino-Italiano è disponibile su App Store al prezzo di 2,39€.

Leggi anche

Nexus 6P
Tecnologia

Nexus 6P: problemi microfono

Quale male oscuro si annida dietro i problemi del microfono dello smartphone Nexus 6P? Nulla di irrimediabile, a quanto pare. Forse, non molto tempo fa, ne avevamo parlato (o meglio, altri lo avevano fatto e noi Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*