Art.18: da domani la raccolta firme COMMENTA  

Art.18: da domani la raccolta firme COMMENTA  

Da domani, 13 ottobre inizierà la raccolta firme per l’abrogazione
dell’art.18 dello Satuto dei lavoratori e art. 8 dElla Legge Sacconi che di
fatto abolisce il contratto nazionale di lavoro.L’iniziativa si chiama” mille
piazze per il lavoro” ed il comitato promotore ha organizzato banchetti ovunque.Nei
capoluoghi si sono accampati anche i politici che aderiscono.


Lo slogan della raccolta sarà” una giusta causa”, come spiega
Francesca Redaviv di Fiom,insieme a qualche delegato Cgil ed al Professor
Piergiovanni Alleva, presidente del comitato, per il quale l’art.18, così come
è stato modificato dalla riforma Fornero, consente il licenziamento per ragioni
economiche senza possibilità di reintegro, se non “manifestamente” infondato,
ove il “manifestamente è una foglia di fico per liberarsi dei lavoratori che
non chinano la testa”

la campagna farà da controcanto al centrosinistra, in particolar modo al Pd che
lo ha votato, mentre Sel promuove vigorosamente il referendum.


Secondo Nicolosi, bisognerà raccogliere un milione di firme
entro dicembre.

Ricordiamo che 10 anni la Cgil con Cofferati al vertice,
portò in piazza tre milioni di persone in difesa dell’art.18, oggi proprio l’ex
sindacalista, eurodeputato Pd, sarà uno dei pochi a sposare questa battaglia.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*