Artesio (Fds): carcere Saluzzo, 430 detenuti su 200 posti – chiesta un’ispezione ministeriale

Torino

Artesio (Fds): carcere Saluzzo, 430 detenuti su 200 posti – chiesta un’ispezione ministeriale

Stamattina una delegazione composta dall’europarlamentare Gianni Vattimo (Italia dei Valori), dai Consiglieri regionali Eleonora Artesio (Federazione della Sinistra) e Fabrizio Biolè (Movimento 5 Stelle) e dai volontari dell’associazione Antigone si è recata in visita al carcere di Saluzzo. Al termine si è tenuta una conferenza stampa alla quale hanno partecipato anche Alberto Perino e Lele Rizzo del Movimento NoTav e l’avvocato Emanuele D’Amico.

“Lo stato che abbiamo riscontrato – sottolinea Eleonora Artesio, capogruppo regionale della Federazione della Sinistra – è molto grave sotto il profilo del sovraffollamento: a fronte di una capacità di circa 200 posti, sono circa 430 le persone detenute, con l’ovvia conseguenza di celle strapiene e gravi problemi di spazio. Ciò determina delle situazioni del tutto anormali, come quella che riguarda Giorgio Rossetto, ovvero di persone in attesa di giudizio che si trovano rinchiuse nel settore di massima sorveglianza, con limitazioni ad esempio sulle ore di socialità (l’”ora d’aria” in un cunicolo anziché all’esterno). Inoltre chi è in attesa di giudizio non può partecipare alle attività di laboratorio e alle altre attività del carcere.

Diversi detenuti hanno sottolineato il problema di poter ottenere in tempi ragionevoli delle visite mediche specialistiche”.

“A seguito di questi rilievi – conclude Artesio – presenteremo richiesta formale per avviare un’ispezione ministeriale e sulla sanità penitenziaria. Inoltre solleciteremo, ancora una volta, il Consiglio regionale a nominare al più presto il Garante dei detenuti, come previsto dalla non applicata legge regionale”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*