Arthur Hiller, il regista di Love Story, è morto ieri sera

News

Arthur Hiller, il regista di Love Story, è morto ieri sera

Arthur Hiller, il regista di Love Story, è morto ieri sera
Arthur Hiller, il regista di Love Story, è morto ieri sera

Ieri sera, il regista di Love Story, Arthur Hiller, è venuto a mancare all’età di 92 anni. Ma cerchiamo di capire meglio chi era e quali erano i suoi lavori.

E’ stato un regista sia di film per il cinema che per la televisione. Ha diretto più di 33 film durante la sua cinquantennale carriera. Ha iniziato la sua carriera prima dirigendo film e serie per la televisione in Canada, dove è nato e poi negli Stati Uniti.

Dal 1950, ha iniziato a dirigere film, per la maggior parte commedie. Ha anche diretto film a tematica drammatica e romantica, come Love Story, del 1970, che è stato nominato a sette Oscar.

Ha collaborato a numerosi film con sceneggiatori come Paddy Chafesky e Neil Simon. Tra i suoi film, si ricordano The americanization of Emily del 1947, Tobruk del 1967, The hospitla del 1971, The out of towners del 1970, Plaza Suite del 1971, The man in the glass booth del 1975, In laws del 1979.

Il regista è morto ieri per cause naturali all’età di 92 anni.

L’Academy of Motion Picture Arts and Sciences, appena saputo della sua morte, ha rilasciato il seguento comunicato : “Siamo profondamente dispiaciuti della morte del nostro caro amico Arthur Hiller”, ha detto il presidente Cheryl Boone Isaacs. “Sono stato un membro del board durante la sua presidenza e sono qui  a testimoniare il suo attaccamento all’Academy e la sua passione per lo storytelling”.

Sopravvive alla figlia, Erica Hiller Carpenter, al figlio Henryk, e a cinque nipoti. Gwen Hiller, la moglie di 68 anni, è morta nel mese di giugno.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...