Ascoli-Pescara: precedenti e probabili formazioni - Notizie.it
Ascoli-Pescara: precedenti e probabili formazioni
Calcio

Ascoli-Pescara: precedenti e probabili formazioni

Si rinnova sabato pomeriggio l’appuntamento con il derby dell’Adriatico: Ascoli e Pescara si ritrovano di fronte per una sfida destinata finalmente a riempire un Del Duca semivuoto da troppo tempo. Raramente negli ultimi anni la sfida, sentitissima da entrambe le tifoserie, aveva ricoperto un’importanza simile per entrambe. E, nonostante i quasi quaranta punti di divario, il pronostico non è affatto scontato.

Ascoli: i pugni alzati da Massimo Silva a Marassi dopo lo 0-0 contro la Sampdoria non sono serviti a festeggiare l’ascesa al terz’ultimo posto, che il tecnico non poteva essere a conoscenza, bensì a celebrare la forza morale di un gruppo ormai ritrovato, capace di resistere per oltre mezz’ora in dieci e pronto a giocarsi un’altra salvezza miracolosa. Del resto, al netto della penalizzazione, i bianconeri navigherebbero sopra la zona playout. Il tutto grazie ai non pochi ritocchi operati da Silva, che saranno confermati anche nel derby: a partire dal giovane Tomi, ormai una certezza sulla sinistra.

Previste però due novità rispetto a Genova: Andjelkovic per lo squalificato Ciofani ed il rientro di Sbaffo nel cuore della mediana al posto di Ilari. Soncin favorito su Gerardi per fare coppia con Papa Waigo. Indisponibili: L. Vitiello. Squalificati: M. Ciofani, Pederzoli.

Pescara: la mazzata è l’infortunio di Immobile: una lesione all’ileopsoas destro lo terrà fermo per almeno dieci giorni prima di un altro controllo. Niente derby (ma anche niente Bari e Varese a rischio): al suo posto Maniero, più statico del compagno. Cambieranno quindi non poco gli schemi offensivi dei biancoazzurri che, fallito l’assalto al primato nel posticipo contro il Brescia, cercheranno ancora in trasferta quelle soddisfazioni che ultimamente faticano a trovare all’Adriatico. Dietro e davanti corrono quindi il Pescara andrà a caccia della vittoria esterna consecutiva per mantenersi in quota. In regia Romulo Togni (nella foto) rileverà lo squalificato Verratti, possibile anche l’avvicendamento tra Nielsen e Konè. Indisponibili: Caprari, Immobile, Soddimo.

Squalificati: Verratti.

Precedenti: quello di sabato sarà il confronto diretto numero dodici nelle Marche. Il bilancio sorride ai bianconeri che vantano otto vittorie e due pareggi: Pescara vittorioso in una sola occasione, il 6 novembre 1988 (1-0 con gol di Berlinghieri), nell’ultimo dei tre confronti a livello di Serie A. Nel primo di questi, il 3-1 ascolano del 3 febbraio ’80, il gol del Pescara fu realizzato proprio da Massimo Silva. Vittorie dell’Ascoli negli ultimi due precedenti e sempre per 1-0: il 14 maggio 2005 decise un gol di Pippo Antonelli, nativo proprio di Pescara mentre l’ultima volta, nella scorsa stagione, la partita si disputò alle 12.30 di domenica 17 aprile 2011: il gol di Sandro Romeo risultò decisivo per la miracolosa salvezza della squadra di Castori. Indimenticabile la sfida del 18 dicembre ’94: 3-0 per l’Ascoli poche ore prima della scomparsa di Costantino Rozzi.

Probabili formazioni.

Ascoli: Guarna; Scalise, Andjelkovic, Peccarisi, Faisca, Tomi; Di Donato, Sbaffo, Parfait; Soncin, Papa Waigo. Pescara: Anania; Zanon, Romagnoli, M. Capuano, Balzano; Nielsen, Togni, Cascione; Sansovini, Maniero, Insigne.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

totti
Calcio

Quanti derby ha vinto Totti

22 novembre 2017 di Notizie

Francesco Totti è stato senza dubbio uno delle bandiere più importanti della Roma e del calcio italiano. Scopri quanti derby ha vinto contro la Lazio.