Ascoltopoli: non è vero ma ci credo COMMENTA  

Ascoltopoli: non è vero ma ci credo COMMENTA  

Italia’s got talent da alcune settimane riesce a vincere la sfida del sabato sera superando Ballando con le stelle. I motivi non sono tanti, forse su Canale 5 c’è più varietà, poche emozioni e più divertimento.

Piccole differenze che però fanno discutere. Giancarlo De Andreis, che si occupa della trasmissione di Raiuno ha iniziato a cinguettare una strana parola “Ascoltopoli”, avallata da uno dei giudici del programma dei vip danzati.

Ivan Zazzaroni aggiunge: “Che mondo e che televisione sarebbero senza l’auditel? Migliori, cresceremmo più sani. Ma ormai è tardi: siamo drogati di dati taroccati”. Qualcosa però non va, non si tratta solo di ‘rosicamento’, di vero ci deve essere un granello.

Prendiamo il caso di Daria Bignardi e Serena Dandini, le loro trasmissioni sono sotto accusa perchè non decollano in fatto di ascolti, però sono le trasmissioni più chiacchierate sui social network.

L'articolo prosegue subito dopo

O l’auditel non è più valido o c’è un complotto che non è dato sapere ed è proprio il momento di dire ‘The show must go off’.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*