Ashley, 33 anni: mi sto trasformando in una statua umana

News

Ashley, 33 anni: mi sto trasformando in una statua umana

La patologia di cui è affetta Ashley Kurpiel, giovane donna americana di 33 anni, è rara ed incurabile. Come lei, altre 800 persone in tutto il mondo sono colpite da questa malattia che conduce alla completa immobilità. Si chiama “fibrodisplasia ossificante progressiva”, e provoca una lenta trasformazione dei muscoli in osso solido. In pratica, i soggetti che ne sono colpiti si trasformano, con il tempo, in vere e proprie “statue umane”.

A causa di questa terribile malattia debilitante Ashley ha già perduto un braccio, ma non si arrende e dichiara che, fino a quando non resterà del tutto immobile, vuole godersi la vita al meglio. La malattia ha colpito Ashley da bambina, a due anni le hanno amputato l’arto superiore, poi a 25 anni ha perso l’uso della gamba. Nonostante tutto, lei pratica surf e skateboard. Ora è diventata modello e ambasciatrice per tutte le persone che hanno subito amputazioni degli arti.

1 Trackback & Pingback

  1. Ashley, 33 anni: mi sto trasformando in una statua umana | Braincell

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...