Assassin's Creed diventa una serie tv. Ecco la conferma di Ubisoft

Assassin’s Creed diventa una serie tv. Ecco la conferma di Ubisoft

Serie TV

Assassin’s Creed diventa una serie tv. Ecco la conferma di Ubisoft

Assassin's Creed diventa una serie tv. Ecco la conferma di Ubisoft
Assassin's Creed diventa una serie tv. Ecco la conferma di Ubisoft

Dopo il recente debutto al cinema, Ubisoft ha confermato che il videogioco “Assassin’s Creed” approderà sul piccolo schermo in una nuova serie tv.

La notizia che il videogioco Assassin’s Creed” sarebbe diventato presto anche una serie tv era già trapelata l’anno scorso. Voci di corridoio parlavano di un accordo tra Ubisoft e Netflix. Ora sembra davvero che tutto sia già nero su bianco. E non è la prima volta che si sente parlare di serie tv che si ispirano a titoli videoludici. Pensiamo alla serie animata di “Castlevania” o a quella dedicata a “Life is Strange”, in fase di lavorazione. E nonostante la produzione sia ancora all’inizio, la stessa Ubisoft sta già prendendo accordi con alcuni partner. E Netflix è il primo della lista.

La conferma della realizzazione di una serie tv su “Assassin’s Creed” è giunta durante un recente AMA (Ask Me Anything) su Reddit. In quella occasione, Ymar Azaiza, Head of Content del progetto, ne ha svelato la sua esistenza.

Seppur ancora in una condizione embrionale, Azaiza ha voluto rassicurare gli appassionati. “Ci prenderemo il tempo necessario per riuscire a realizzare qualcosa di cui davvero potremo essere orgogliosi”, ha dichiarato. Perchè se l’omonimo film diretto da Justin Kurzel non è purtroppo riuscito a centrare il bersaglio, tutte le speranze di vedere una fedele trasposizione del videogame sono riposte sul serial. Ulteriori rumors sostengono che potrebbe addirittura accompagnare il debutto sul mercato del nuovo episodio del gioco.

Riguardo al nuovo imminente nuovo episodio del videogame “Assassin’s Creed”, stanno correndo molte voci sulla sua possibile ambientazione. C’è chi sogna il Giappone Feudale, chi l’Antica Roma e chi l’Antico Egitto. La più gettonata pare essere proprio quest’ultima, proponendosi, inoltre, come un prequel dell’intera saga. Il protagonista dovrebbe essere un ex schiavo, o forse un antenato di Altaïr. Ad occuparsi dello sviluppo sarebbe Ubisoft Montreal. La mappa dovrebbe essere tre volte più grande.

E il film? Diretto da Justin Kurzel e con protagonisti Michael Fassbender e Marillon Cotillard, il lungometraggio è stato accolto dalla critica piuttosto freddamente.

Il risultato della visione, infatti, è quella di un grande punto interrogativo. Si prova una sensazione strana, perché le premesse potevano davvero creare l’opportunità di avere tra le mani un successo sicuro per il cinema. Ma così non è andata.

La pellicola di “Assassin’s Creed”, pur provando la via dell’originalità rispetto al videogioco, si inventa una trama che risulta confusa e poco appassionante. Una trama a metà tra il racconto fantascientifico e quello bellico in stile kolossal. Insomma, è un film che non riesce a costruire un plot credibile e appassionante. Un plot che possa liberamente confrontarsi con il mondo del videogioco Creed. I personaggi che lo popolano sembrano essere stati inseriti soltanto per correre e per saltare, più che per vivere. Michael Fassbender convince e porta a casa una doppia interpretazione intrigante. Ma i suoi colleghi Marion Cotillard e Jeremy Irons hanno ben davvero poco su cui lavorare. E lasciano lo spettatore in balia di una ostinata e impenetrabile superficie che, purtroppo per lui, non si riesce mai a rompere del tutto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche