Assunzioni per 69 ufficiali in servizio permanente

Lavoro

Assunzioni per 69 ufficiali in servizio permanente

BANDO UFFICIALI IN SERVIZIO PERMANENTE.
BANDO UFFICIALI IN SERVIZIO PERMANENTE.

Vi piacerebbe diventare Ufficiali in servizio permanente? Il Ministero della Difesa ha pubblicato tre bandi che vi spiegheremo nel dettaglio.

I bandi pubblicati dal Ministero della Difesa sulla Gazzetta Ufficiale recluteranno 69 Ufficiali in servizio permanente. I candidati possono presentare domanda d’iscrizione entro e non oltre il 1 agosto 2016.

Una volta selezionati, i candidati dovranno affrontare le seguenti prove:

  • Prova scritta di cultura generale.
  • Prova scritta di cultura tecnico-professionale.
  • Valutazione dei titoli.
  • Prove di efficienza fisica.
  • Accertamenti sanitari.
  • Accertamento attitudinale.
  • Prova orale.
  • Prova orale facoltativa di lingua straniera.

In particolare nei tre bandi sono ricercate le seguenti figure professionali:

Ufficiali in servizio permanente nel ruolo speciale delle Armi di fanteria, cavalleria, artiglieria, genio, trasmissioni dell’Esercito.
Ufficiali in servizio permanente nel ruolo speciale dell’Arma di Trasporti e Materiali dell’Esercito.
Ufficiali in servizio permanente nel ruolo speciale del Corpo di Commissariato dell’Esercito.

I requisiti fondamentali sono i seguenti:

  • Essere in possesso della cittadinanza italiana.
  • Non aver superato i limiti di eta’ indicati nel bando.
  • Essere in possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale che consenta l’iscrizione ai corsi
  • Universitari, ovvero di un titolo di studio di durata quadriennale, integrato dal corso annuale previsto per l’ammissione ai corsi universitari.
  • Godere dei diritti civili e politici.
  • Non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione, licenziati dal lavoro alle dipendenze di Pubbliche Amministrazioni a seguito di procedimento disciplinare ovvero prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento volontario nelle Forze Armate o di Polizia per motivi disciplinari o di inattitudine alla vita militare, a esclusione dei proscioglimenti per inidoneità psico-fisica.
  • Non essere stati condannati per delitti non colposi, anche con sentenza di applicazione di pena su richiesta, a pena condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, ovvero non essere in atto imputati in procedimenti penali per delitti non colposi.
  • Non essere stati sottoposti a misure di prevenzione.

    avere tenuto condotta incensurabile.

  • Non aver tenuto comportamenti nei confronti delle istituzioni democratiche che non diano sicuro affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato.

Per informazione collegarsi al sito dei Bandi del Ministero della Difesa, oppure collegarsi alla pagina relativa alle offerte di lavoro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*