Asti: in crescità l’abbandono degli animali COMMENTA  

Asti: in crescità l’abbandono degli animali COMMENTA  

Siamo nell’astigiano, dove negli ultimi mesi i numeri degli abbandoni degli animali e  dei casi sanzionabili dalla legge (incuria, maltrattamenti) sono in continuo aumento. La Asl sta monitorando la situazione.


Le principali forme di maltrattamento che si possono riscontrare riguardano condizioni igieniche inadeguate, mancanza di acqua, malnutrizione, spazi troppo ridotti e incuria generale. Nella maggior parte dei casi è sufficiente il controllo per sensibilizzare padroni e allevatori, ma spesso le situazioni sono tali da dover essere sanzionate oppure, in rari casi eclatanti, costringere al sequestro delle bestie”.


Nel 2011 sono stati sequestrati 23 cani.

La spiegazione non è nuova: la crisi costringe a risparmiare, e una delle voci che vengono limitate o addirittura tagliate è quella “animale domestico”. Aspettiamo soluzioni attuabili.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*