Atalanta-Juventus 2-2: errori non da bianconeri. Ecco le pagelle

Calcio

Atalanta-Juventus 2-2: errori non da bianconeri. Ecco le pagelle

Atalanta-Juventus 2-2: errori non da bianconeri. Ecco le pagelle
Atalanta-Juventus 2-2: errori non da bianconeri. Ecco le pagelle

Altalena di emozioni contro la Juventus: Conti, autogol di Spinazzola, Dani Alves, Freuler. Ma sono stati i portieri i veri protagonisti del match.

L’Atalanta fa un eccellente primo tempo mentre la Juventus compie un’ottima ripresa. A ognuno il suo. Ma il risultato è quello giusto. I bianconeri si sono mostrati, inizialmente, distratti e lenti. Sia di gambe che di testa: la Champions incombe. Solo nel secondo tempo, i due assi Dybala e Pjanic hanno incominciato a carburare, contribuendo alla rimonta. Finisce con un risultato politico. Non poteva essere altrimenti. E la sensazione è quella che non si gioca con la massima concentrazione, si paga dazio, juventini parlando. Anche se, quanto meno sulla carta, si è tecnicamente superiori.

Ecco le pagelle di Atalanta-Juventus 2-2

ATALANTA

BERISHA: 7,5 – Quattro le sue grandi parate. Soprattutto le due su Khedira: magnifiche! Sicuro anche su Higuain e Dybala.

TOLOI: 5,5 – Graziato da Guida, nonostante un brutto fallo di mano a centro area. In evidente difficoltà.

CALDARA: 7 – Sicuro al timone della linea difensiva. Regge fisicamente e mentalmente.

Non è una scoperta.

MASIELLO: 6,5 – Tallona Dybala ovunque, come un’ombra e al limite dell’asfissia. Secondo tempo in calo.

CONTI: 7 – Fenomenale nel primo tempo. Disinnesca Mandzukic e trova il gol del vantaggio. Nella ripresa, va in affanno, sebbene non demeriti.

CRISTANTE: 5,5 – Alti e bassi. A volte bene, a volte distratto. Nel primo tempo, la sua tattica di interdizione funziona ma, nel secondo, Khedira e Pjanic se lo mangiano in insalata.

FREULER: 6,5 – Si lancia in una grande occasione, nel primo tempo, ma Buffon lo mura in uscita. Falloso e pure ammonito. Nella ripresa crolla, pur trovando il gol del 2-2. La caparbietà lo ha premiato.

SPINAZZOLA: 5 – Timido e svanito. Pure sfortunato sull’autorete. In più, si perde Dani Alves nel 2-1 (dall’85’, PETAGNA sv).

HATEBOER: 5,5 – Parte bene, ma si spegne troppo presto. Supporta Gomez e pressa i centrocampisti bianconeri ma sparisce quasi subito.

KURTIC: 6 – Corre come due giocatori insieme e combatte.

Ma resta poco propositivo. Tanto rumore per nulla (dal 62′, KESSIE: 6 – Entra nel momento peggiore dell’Atalanta e sbaglia due palloni. Poi, fortunatamente, si riprende. È lui a iniziare l’azione del 2-2).

GOMEZ: 7,5 – In estasi. L’assist per Conti è da manuale e impegna per bendue volte Buffon. Lotta a tutto campo. Difficilmente marcabile.

ALL. Gian Piero GASPERINI: 7 – Nulla da dire. Ha preparato davvero bene la partita. La sua Atalanta è coordinata, compatta, efficace. Nel secondo tempo, il calo fisico. Ma è normale. Ciò nonostante, la squadra conferma la sua grande personalitá, compresa quella dell’allenatore.

JUVENTUS

BUFFON: 7 – Decisivo su Freuler e bravo, per ben due volte su Gomez. Freuler ha segnato sulla ribattuta.

DANI ALVES: 7 – Partita da fuoriclasse. Ottimo dietro, scattante nelle spinte e grintoso quando duetta con Cuadrado o Dybala (dall’86’, BARZAGLI sv).

BONUCCI: 5,5 – Fatica la frenesia di Gomez. L’argentino, infatti, lo disorienta, mandandolo in affanno.

Meno brillante del solito.

CHIELLINI: 5,5 – Un suo grave errore, nel primo tempo, stava per mandare in porta Freuler. E se in chiusura copre bene, tentenna troppo, invece, in impostazione.

ALEX SANDRO: 5,5 – In concorso di colpa con Mandzukic sulla prima rete dell’Atalanta. Mai in evidenza. Non spinge e rende poco.

KHEDIRA: 7 – È in partita fin da subito. Contrasta, si inserisce e le prova tutte.

PJANIC: 6 – Il primo tempo è da dimenticare. Nella ripresa va a momenti. Lo salva, dall’insufficuenza, l’assist per Dani Alves. Infine, la distrazione che porta al 2-2. Montagne russe.

CUADRADO: 5 – Sfiora il gol con un destro al volo, nel primo tempo. Unico guizzo in una partita sottotono. E pure ammonito (dal 78′, LICHTSTEINER sv).

DYBALA: 6 – Opaco nel primo tempo, torna a brillare nel secondo. Trascinatore. Per mezz’ora é indemoniato: confeziona aperture, lanci e triangolature (dall’88’, LEMINA sv).

MANDZUKIC: 5 – Male.

Cos’ha visto stasera? Conti lo bracca senza nemmeno dover sudare troppo.

HIGUAIN: 5,5 – Un paio di conclusioni interessanti e poco altro. Caldara e Masiello, infatti, lo fermano quasi sempre.

ALL. Massimiliano ALLEGRI: 6 – Nell’intervallo, desta la squadra da un torpore profondo. Non è da Juventus prendere gol nei finali di tempo. Ma oggi é accaduto e in entrambi i tempi. D’ora in poi, le distrazioni devono essere bandite.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...